martedì 27 novembre 2012

Perfetta!

una pentola a pressione che in tre_minuti_tre mi scodella un risotto, non può che essere Perfect. Io adoro cucinare lentamente, stare lì davanti ai fornelli a mescolare ma sono anche una persona aperta alle nuove esperienze e devo asserire che il risotto realizzato nella pentola a pressione è divino, per non parlare che ha bisogno di appena tre minuti di cottura, che quando hai poco tempo fa anche la differenza. In questi casi infatti escludevo a priori la realizzazione di un risotto, "no, troppo tempo" optando per una alternativa. Adesso mi tolgo lo sfizio :D

Risotto pere, robiola e timo 
realizzato nella pentola a pressione  Perfect di WMF 
per 6 cristiani:
500 g di riso Carnaroli
un litro d'acqua 
due cuori di brodo vegetale
100 g di robiola
due pere Williams rosse e sode piccole o una grande da disidratare
tre pere Williams sode piccole o due grandi da sbucciare e tagliare a dadini
una cipolla rossa piccola
due centimetri di zenzero da grattugiare
50 g di speck in una sola fetta
150 ml di vino bianco secco
foglioline di timo
100 g di parmigiano grattugiato
olio extra vergine d'oliva
sale e pepe
lavate le pere da disidratare, senza sbucciarle, affettatele con una mandolina, disponetele sulla griglia e poi in forno a 160°C  per circa 15-20 minuti. Controllatele spesso per evitare che si brucino. Lavate, sbucciate e tagliate a cubetti le altre pere e mettetele da parte. Nella pentola a pressione mettete un giro d'olio e la cipolla tritata, soffriggete pochi minuti, aggiungete il riso e tostatelo, sfumate con il vino e fate evaporare; unite le pere tagliate a cubetti, lo speck tagliato a listarelle, l'acqua, il cuore di brodo, alcune foglioline di timo e lo zenzero grattugiato. Chiudete la pentola, aumentate la fiamma e portate in pressione. Quando l'indicatore di cottura arriva al secondo disco arancione, abbassate la fiamma e contate tre minuti. Passato il tempo necessario, sfiatate lentamente, portando a riposo l'indicatore di cottura e aprite il coperchio. Mescolate e mantecate con la robiola ridotta a pezzetti, il parmigiano, qualche fogliolina di timo, un filo d'olio crudo e una macinata di pepe. Impiattate e decorate con foglioline di timo e le pere disidratate.

34 commenti:

  1. Che meraviglia......magia pura!!! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuli, la magia della pressione :)
      Cla

      Elimina
  2. ..io la usavo..quando ce l'avevo (ricordi che mi è esplosa??? ;-))..ma giuro che il risotto no. Il risotto non l'ho mai fatto nella pentola a pressione..mi mette molta curiosità la faccenda perché va bene essere legati alle 'regole' della cucina, ma a volte quando il tempo manca..
    Ottimo risottino...domani ne posto anch'io uno di sfizioso che mi ha dato tanta soddisfazione!!!
    Bacioni Claudia!! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ROberta mi ricordo ancora tremo al ricordo...
      il risotto nella pap è una grande scoperta
      grazie infinite
      Cla

      Elimina
  3. Io trovo che la pentola a pressione sia un'idea geniale!
    Non ho mai provato col risotto perchè ho sempre pensato che avrei avuto difficoltà a valutare quanto liquido aggiungere esattamente per il riso e che si sarebbe comunque un po' attaccato sul fondo, ma dopo il tuo post e la foto di questo risottino non ho più scuse :o)
    Un baciazzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco bedda, mi hai fatto venire in mente che non ho scritto questa cosa importante adesso l'aggiungo nel post. Bisogna mettere il doppio dll'acqua rispetto al riso :D
      provalo :*
      Cla

      Elimina
  4. Bravissima!!! L'abbinamento di sapori è assolutamente divino, così come le foto, sei stata grande. Io sono per il si alla pentola a pressione, se il tempo non c'è piuttosto che qualcosa di preconfezionatao, assolutamente viva la penatola a pressione!! Baci

    RispondiElimina
  5. Conocrdo sulla furbata e bontà del risotto in PAP..però questa è veramente prestige!E che dire..davvero perfetto!Ma 3 minuti solo?!bacione bedda duci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. solo, solo tre minuti :D
      grazie cuore mio
      Cla

      Elimina
  6. Mmm accetto la sfida... si potrebbe aprire un mondo! Ottimo l'accostamento delle materie prime,
    un abbraccio
    tanika

    RispondiElimina
  7. Apperò...un riso così in tre minuti? A me piace coccolare il risotto, mescolarlo, cullarlo...ma ammetto che l'idea è molto allettante. Da provare!
    un abbraccio
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D
      bello mescolare, ma quando il tempo non c'è è la soluzione ideale ;)
      grazie Simo
      ***
      Cla

      Elimina
  8. Anche la mia mamma, per motivi di tempo quando lavorava faceva spesso il risotto nella pentola a pressione ed era diventata un'esperta in materia, ora è ritornata ai metodi tradizionali, ma solo perchè ha più tempo a disposizione. Proverò anch'io!!!

    RispondiElimina
  9. Pure nella pentola a pressione?!? Se non avessi il terrore di usarla lo proverei! ;) Ottimo abbinamento, sento il profumo da qui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benedetta,
      anche io paurosa sono ma questa in particolare non fischia ed è perfetta ;)
      *
      Grazie
      Cla

      Elimina
  10. Ciao duci, sono tornata! Mi sembra di esser stata via una vita... ma effettivamente mi sento proprio così, come se fossi tornata nuova. Amo i risotti e in realtà, un po' come scrivi tu, li amo proprio per la loro filosofia del divenire, mi ha sempre affascinato vederli nascere e crescere nel tegame, assieme al condimento, per diventare poi quel meraviglioso piatto che sono. Però effettivamente se non si ha tempo conviene usare la PAP, peccato che non ce l'ho ;)
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quanto mi sei mancata Celesteeeeee ****
      grazie per essere passata a salutarmi, assettati che ti offro il risotto
      :*
      Cla

      Elimina
  11. W la pentola a pressione!!! E io che la uso tantissimo ... non ci ho mai fatto un risotto, ma si può?!! La tua ricetta è meravigliosa, così cremosa... un abbraccio, Clara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Clara, provaci perchè merita nei momenti di assenza di tempo :)
      grazie
      baciuzzi
      Cla

      Elimina
  12. La pentola magica! Andiamo con ordine: questo risotto mi pare molto molto appetitoso già di suo. Il fatto che cuocia in tre - soli - minuti, lo rende straordinario. Chissà se nella mia vecchia pentola a pressione sgangherata si può fare questo esperimento?! Ti farò sapere. Baci mia cara scorzetta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai raccontami :)
      ciao coriceddu miu
      grazie
      Cla

      Elimina
  13. Cla è assolutamente stupendo, meraviglioso!!! Entro domani lo devo provare! :-D Grazie davvero tantissime per averlo pubblicato!!! Bacetti grossi! :-***********

    RispondiElimina
  14. complimenti per la bravura di fare il risotto in pentola a pressione, con questi ingredienti poi è divino!!! io però preferisco il metodo classico di piazzarmi davanti alla pentola con il mestolo in mano e non mollarlo mai di vista, però uso molto la pentola a pressione per tante altre cotture ed è un vero aiuto accorciatempo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai qui la bravura è tutta della pentola a pressione io faccio ben poco ;)
      cuocerlo con il metodo classico, in effetti, lo senti più 'tuo' :D
      grazie
      Cla

      Elimina
  15. Bellissima la tua pentola a pressione!
    Hai ragione quando non si ha tempo, farsi aiutare è la scelta migliore!
    Gustoso questo risottino..mi piacciono le spezie!
    Buona domenica
    Angelica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angelica!
      La mia pentola a pressione è un aiuto impressionante nei momenti in cui c'è poco tempo :)
      baciuzzi
      Cla

      Elimina