mercoledì 19 dicembre 2012

La fine del mondo

Un dolcino che è la fine del mondo, in senso metaforico certo; alla faccia dei Maya mi sono dedicata questa creme brulée al cioccolato di Modica di Sabadì e vino rosso nella fattispecie ho usato un Siccagno Nero d'Avola della casa vinicola Occhipinti. Ho voluto mescolare la raffinatezza della crema francese con la robustezza della Sicilia cuocendo a vapore in una pentola tedesca...per una Europa unita.
 per 4 cocotte da creme brulée
200 ml di panna fresca
60 g di cioccolato di Modica
50 ml di vino rosso corposo
4 tuorli
2 cucchiai di zucchero semolato
2 cucchiaini di amido di mais
zucchero di canna
 Sbattete energicamente i tuorli con lo zucchero e l'amido setacciato facendoli sbianchire, unite infine il vino mescolando per amalgamare. Tritate a coltello il cioccolato e mettetelo in una ciotola: portate quasi a bollore la panna e poi versatela sul cioccolato, mescolate per scioglierlo. Filtrate il composto di panna e cioccolato con un cinese dentro il miscuglio di uova e vino, mescolate e suddividete dentro le cocotte. Coprite con la pellicola e ponetele, sovrapponendone una, nel cestello della Vitalis; cuocete a 90°C per 20 minuti. Dopo la cottura fate raffreddare le cocotte qualche minuto prima di eliminare la pellicola. Aspettate ancora una decina di minuti e poi distribuite uno strato di zucchero di canna. Le ciotole Emile Henry hanno un diametro di 12 cm, ideale per potere bruciare lo zucchero con il bruciatore di ferro tondo, in altrnativa potete usare il cannello oppure il grill del forno.  
con questa ricetta partecipo al contest di Dida, il contest ubriaco :)



22 commenti:

  1. E si che è la fine del mondo questo dolcetto! Mamma mia quella crosticina in superficie...........
    Direi che con un dolce così, la fine del mondo dovrà attendere!:) Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahah!
      Angela direi di si, facciamola attendere
      :*
      grazie
      Cla

      Elimina
  2. Ehm...scusa, non ho capito bene...sono senza occhiali...mi sembra di aver letto che questa meraviglia me la regali per il mio contest che scade domani vero?????? ^_^ *****

    p.s. ovviamente Clà io scherzo (nunn e' over!)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ovviamente questa ricetta era per il tuo contest, peccato che la mia fretta di spicciare cose fuori mi abbia annebbiato il cervello. Infatti l'ho realizzata oggi, un giorno prima della scadenza :*
      mi perdoni?
      <3
      Cla

      Elimina
  3. La robustezza della Sicilia aggiusta sempre tutto... Sarà buonissima! Ciao silvana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti lo è ahahahah, come mi piacerebbe farla assaggiare...
      :*

      grazie bedda
      Cla

      Elimina
  4. Beh, io prima della fne del ondo ti saluto e corro a comprarmi un vassoio di cannoli e cassate alla bancarella...almeno crepo felice pensando alla Sicilia! :D
    Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco mi pare una giusta conclusione ahahahahah
      ***
      Cla

      Elimina
  5. Hai fatto bene a dedicarti questo dolce di una meraviglia infinita..... Copio con piacere! Ciao bedda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao dolcezza, grazie! Copia pure ne vale la pena
      :***
      Cla

      Elimina
  6. Un'ultima chicca prima che finisca tutto?! L'hai pensata davvero bene!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. Beh dopo questa 'cosina' il mondo può davvero finire!!!!
    Super dolce Claudia!! Ciao ;-) Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per fortuna non è finito però ahahahah
      ciao bedda mia
      Cla

      Elimina
  8. Quando fai queste ricette senza glutine, fai un fischio che io arrivo subbbbbito! Almeno facciamo Palermo e provincia unita! :D

    RispondiElimina
  9. !!!!! ohmamma!!!! m'arricriàvu! la fine del mondo sono la ricetta e le relative foto! carerrima, ti abbraccio, conto di passare per gli auguri, quindi ti lassassi 'na vasata :-X

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una vasata puru ppì tia beddazza mia auguri :*
      Cla

      Elimina