martedì 5 febbraio 2013

Domenica a pranzo dalla mamà

Mizzica che meraviglia il pranzo dalla mammina, domenica di lusso per noi, di super lusso per me che non fici nenti, anzi fici la figghia di famigghia, coccolata come quann'era picciridda. La mamà ci ha preparato 'a pasta cu zzucu, un ragù tipicamente domenicale, che a mmia non veni mai bonu quantu ci veni a idda.
per 4 cristiani
3 cipolle rosse
uno spicchio d'aglio
una bottiglia di polpa pronta da 750 ml
una lattina di polpa a pezzi da 400 g
300 g di tritato di vitello
500 g di salsiccia
300 g di spezzatino di maiale
300 g di spezzatino di vitello
1/2 petto di pollo tagliato a pezzetti
olio extra vergine d'oliva
mezzo bicchiere di vino bianco
400 g di pasta fresca
ricotta infornata
sale
pepe
olio extra vergine d'oliva
 tritate la cipolla e l'aglio, poneteli in un tegame di terracotta e appassite con quattro cucchiai d'olio. Alzate la fiamma e rosolate i pezzi di carne, tranne salsiccia e tritato, per sigillarli. Togliete la carne e ponete il tritato con un pezzo di polpa di salsiccia, rosolate e sfumate con il vino, fate evaporare. Aggiungete la salsa, i pezzettoni e un poco d'acqua, salate e pepate. Quando la salsa comincerà a sobbollire aggiungete i pezzi di carne, abbassate la fiamma e cuocete per almeno tre ore. Tagliate la salsiccia a tocchetti e unitela al ragù, quando la salsiccia è cotta cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e mescolatela in una terrina con il sugo preparato e una grattugiata di ricotta infornata.

25 commenti:

  1. Ricetta bellissima se ti va potresti partecipare al mio contest sui piatti della Domenica ti lascio uil link.A presto.
    http://dolciarmonie.blogspot.it/2013/01/un-nuovo-contest-per-dolci-armonie.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Veronica, sei gentilissima
      a presto
      Cla

      Elimina
  2. La mamma è sempre la mamma Cla!!!!
    baciottone

    RispondiElimina
  3. La mamma è l'unica che ti coccolerà a vita!!!

    RispondiElimina
  4. Wow, che meraviglia, che beata!
    Un bacione,
    Cri

    RispondiElimina
  5. Mamma che fame mi hai fatto venire! Mi hai fatto ricordare la mia mammina...ma tu sei siciliana di dove? Mia mamma era nata a Caltagirone e il suo ragù era divino, come quello che pubblichi tu, Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia! Un ragu...strepitoso! Che bel pranzetto Claudia...
    bacione
    simo

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Siamo mamma e figlia con la passione per la cucina e giusto da poco abbiamo aperto il nostro piccolo spazio online!
    Ti seguiamo volentieri, ci farebbe molto piacere se passassi a trovarci anche tu!
    Noi continuamo a seguirti , ci piacerebbe condividere con altre persone il nostro hobby!
    Un bacio ♥
    Polvere Di Cacao | Food Blog

    RispondiElimina
  8. Cara Claudia!
    Aspettavo un altro bel post sulla mamma!
    (perché questo è un'ode alla mamma, è vero?)
    Si vede che c'è amore, si vede!
    Coccolata, e fortunata!
    Bacioni

    RispondiElimina
  9. Gesù. Poi è vero, certe cose le puoi fare seguendo la ricetta davvero nel dettaglio, ma come le fa la mamma non ci verranno mai. Vedasi proprio il sugo di carne. Però certe volte siamo più brave noi, bisogna pur ammetterlo :)
    Comunque sedersi a tavole e trovare tutto pronto, da vere signorine, non ha prezzo. E non tanto per la fatica di preparare, quello poi ci piace così tanto farlo, ma proprio per rivivere le domeniche di quando eravamo piccole, dove il pensiero non andava certo a cosa preparare per il pranzo della domenica. Complimenti alla mamà :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. maròòòò non ha prezzo assittarsi e manciari senza nemmeno pensare cosa preparare...bei tempi
      :)
      ciao lovvina mia bedda
      *
      Cla

      Elimina
  10. la mamma e' sempre la mamma, ragazzi! che bellezza di ragu, complimenti, mi fa una gola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c'è nulla da fare in effetti ahahahah
      grazie bedda
      *
      Cla

      Elimina
  11. mizzica, d'invidia mi pigghiai! chi fami!
    troppo buoni, complimenti alla tua mamma:-) e anche a te per aver condiviso questa meraviglia!:-)

    RispondiElimina
  12. Che spettacolo. La canni 'nto zzucu E' la domenica della mia infanzia.

    RispondiElimina