giovedì 26 marzo 2015

fame lupigna


Oggi avevo una fame lupigna; considerando che non aju 'na cammarera, tipo Adelina, che mi fa truvare cose buone nel frigo o nel forno mi devo dare adenzia da sola. E va beh!
 Dopo aver firriatu una matinata sana sana taliai dentro il frigo e c'attruvai la trovatura. Niente di pronto, certo, ma qualcosa che messa 'nsemmola cu n'autra poteva mecciare. Pronto in pochissimo tempo, attipo menz'ora, questo piatto istigava alla disubbidienza, manco m'assettai a tavola ma accussì com'era nella ciotola, m'assittai 'ntu divano e mu manciai.


per due cristiani affamati
(l'autru cristiano sugnu sempre io)
200 g di asparagi già mondati
150 g di piselli già sgranati
due scalogni
olio extra vergine d'oliva
160 g di riso basmati
200 g di filetti di sgombro affumicati alle spezie
lavate gli asparagi, poneteli a lessare in una pentola con acqua bollente salata, cuoceteli fino a quando il gambo sarà tenero; occhio però non dovranno disfarsi, a mia le cose troppo moddi non mi piacciono, le voglio vedere nel piatto. Per carità, non buttate l'acqua di cottura!
in un altro tegame ponete un cucchiaio d'olio i piselli e lo scalogno affettato, fate insaporire mescolando e coprite con dell'acqua calda; appena arriva a bollore versate il riso e finite di cuocere aggiungendo l'acqua bollente in cui avete cotto gli asparagi.
a questo punto il più è fatto, salate solo se è necessario, versate il riso dentro una ciotola, unite gli asparagi tagliati a tocchetti e sfilettate lo sgombro, mescolate, fate riposare qualche minuto e servite tiepida.




11 commenti:

  1. Un'insalata di riso veramente innovativa, i tuoi abbinamenti Claudia sono sempre così particolari che ho subito voglia di provarli! Se penso che io con la fame lupigna mi limito ad aprire il primo pacco di biscotti che trovo la prossima volta vengo direttamente a casa tua... così posso ammirare quella credenza dal vivo <3
    baci bedda ;)

    RispondiElimina
  2. da quando sto a dieta la fame è più che lupigna,mi accontento di ammirare questo piatto ! Buon weekend Cla, un baciuzzo, anzi due !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. muahmuahmuah immagino biddazza :*
      grazie baciuzzi ppì ttia
      :*
      grazie
      Cla

      Elimina
  3. ahahahahahha la fame lupigna!!! credo di essermi innamorata di Camilleri proprio per questa fame lupigna! ma quanto sorrido quanto ti leggo??? e non lo puoi sapere, ché io non riesco mai a lasciarteli i miei sorrisi, mannaggia :((((
    e vabbè, oggi ce l'ho fatta e sono contenta!!
    e te ne lascio due, :-) :-) uno per ogni cristiamu (che sei sempre tu), per questa deliziosa ricetta spazzola frigo (ma che bella la tua cucina!)
    ciao beddhazza, un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Tam, che duci che sei
      grazie assai per questo affetto ti abbraccio forte forte
      :*
      grazie
      Cla

      Elimina
  4. bihhhh...io la fame lupigna ci l'aiu ogni giorno mannaggia a me! ma non ce l'ho sto bel piatto davanti da spazzolarmi!! bravissima come sempre, baciuzzi e buona Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Sonietta bedda
      buona Pasqua a ttia duciazza
      :*
      Cla

      Elimina
  5. Ciao, mi piace molto quello che fai mi chiedo come ho potuto perdere il tuo blog

    RispondiElimina
  6. Complimenti per il vostro sito! Davvero, è grande e come ho visto nelle prime posizioni è vero che la condivisione e l'interfaccia web sono davvero una manna per stile di lavoro. Davvero un grande ringraziamento!

    RispondiElimina
  7. Ehi ma questa quasi quasi ce la perdevamo! davvero particolare l'accostamento di sapori dolci e affumicati, originalissima come tutte le tue preparazioni.
    L'aggiungiamo a quelle da provare.

    RispondiElimina