lunedì 26 luglio 2010

vi ho mai detto...

quanto mi piace Parigi? no forse no! come dite? quante volte ci sono stata? uuhhhhh! un mare di volte, attraverso le pagine dei libri di architettura, storia dell'arte e urbanistica...fisicamente dite? no fisicamente mai ma è uno dei viaggi che farò...prima o poi! nella mia classifica dei posti favolosi da vedere c'è anche la Spagna, Barcellona in particolare, anche lì ci sono stata parecchie volte come sopra ahahahahah, ho molta fantasia, quella fa volare :D
ed è grazie ai voli pindarici che porto la Spagna a casa mia...va beh comprendetemi e pigliate un bicchiere che vi verso un po' di questa sangria, è bella fresca :)



per 8 persone:
in genere scegliete frutta di stagione
a luglio ho scelto
3 pesche di Bivona
4 albicocche
4 susine
1 melone
2 limoni grossi
4 pezzi di cannella di circa 7 cm di lunghezza
6 cucchiai di brandy
1 litro di vino rosso robusto, io ho usato il Barbera ho letto che ci vorrebbe il Priorato spagnolo ma non lo trovai qui in Sicilia :)
10 chiodi di garofano
3 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di acqua bollente
20 cubetti di ghiaccio




se l'avete, prendete una ciotola capiente trasparente è più d'effetto :D, mettete dentro la frutta denocciolata a fettine, la polpa del melone asportata con uno scavino. Con un pelapatate prelevate la scorza dei limoni e spremetene il succo direttamente sulla frutta avendo cura di trattenete i semi con un colino. Mettete dentro una garza la scorza del limone e i chiodi di garofano, chiudete con dello spago da cucina abbastanza lungo da essere poi recuperato. Legate anche la cannella e riunite i diversi capi in unico nodo. Aggiungete il Brandy, il vino rosso e lo zucchero sciolto nell'acqua bollente. Unite i cubetti di ghiaccio, mescolate e mettete a macerare in frigo per almeno tre ore.

26 commenti:

  1. J'ADORE PARIS!!!! ci sono stata 2 volte.. e una volta per ben 15 giorni.. è meravigliosa.. devi assolutamente andarci!!! anzi se poi vuoi quache dritta scrivimi pure.. ti innamorerai di questa città... sono stata 2 volte anche a Barcellona... la prima 3 anni fa.. la seconda a maggio durante il mio viaggio di nozze.. è sempre bella.. ed economica tra l'altro.. e la sangria gnam anzi.. slurp... divina... io uso il nero d'avola.. secondo me si avvicina di più all'originale spagnolo ma anche il barbera è bello tosto! ciao ciao

    RispondiElimina
  2. io mi copio la ricetta ... vedo che siamo state a Parigi e Barcellona con lo stesso volo eh?...
    ;) baci

    RispondiElimina
  3. J'adoreeeeeeeeeeeee anche mi... :D davvero bella e piena di quel romanticismo tutto suo.... e un tocco d'elenganza che non le toglie nessuno.. bacetto

    RispondiElimina
  4. Io ho preso due voli economici con Ryanair a 5 euro e sono stata per ben due volte sia a Parigi che a Barcellona... dopo molti voli super economici ... con la fantasia!
    Adoro la Sangria!!!

    RispondiElimina
  5. Cla, sei un genio, solo questo ti posso dire guardando la foto con le stecchette di cannella appese al filo :)

    Io volo tanto con la fantasia, soprattutto nelle cucine, tu puoi volare anche con le tue conoscenza di architettura, e immagino che questo aumenti il desiderio di volare davvero. Ti auguro di poter fare tutti i viaggi che vuoi! Io ne ho uno ai primi posti della lista dei desideri, e sai qual'e' :)
    Un bacio grande grande ***

    RispondiElimina
  6. tra parigi e barcellona, sempre Parigi!!
    ma questa sangria la prendo volentieri :)

    RispondiElimina
  7. Ciao! eh..di viaggi immaginari quanti ne abbiamo fatti anche noi..ma con le ricette in qualche modo ci si avvicina no? i sapori si cerca di replicarli...
    La sangria ci paice moltissimo, purtroppo qui in Italia non è così facile trovarla buona come l'originale...
    La tua ci sembra ricchissima e dai sapori speziati...adesso poi ci starebbe pure ;)
    bacioni

    RispondiElimina
  8. Pronti con il bicchiere! Che buona la sangria, fresca, profumata, speziata, alcolica...
    Complimenti per il modo di viaggiare, l'immaginazione può fare grandi cose! E ti auguro di andarci anche fisicamente, per completare l'esperienza!
    Un bacio

    RispondiElimina
  9. Debora,
    è al primo posto nel mio cuore, se...anzi quando ci andrò ti chiederò una sfilza di cose ;)
    grazie
    mai assaggiata l'originale spagnola ma se dici che il nero d'avola s'avvicina molto ci credo ad occhi chiusi!
    :D
    rigrazie *
    ciao
    cla

    Ginestra,
    peccato non ci conoscessimo prima ma adesso potremmo viaggiare insieme e stare a chiacchiera no? ahahahah
    ahahahahah
    *
    cla

    Valeria
    :*
    :D
    *
    cla

    Stefania,
    ma com'è che io non trovo i voli economici?
    poi se non vai con la fantasia tu...chi ci deve andare? ahahahah *
    baciuzzi
    cla

    Elvira, quella cosa della cannella l'ho scopiazzata ahahahahah quindi non sono un genio :)
    spero mi vorrai bene lo stesso ***
    grazie tesoro mio *
    mi piacerebbe che il tuo desiderio si avveri ***
    baciuzzi lov lov
    *
    cla

    Alem
    assolutamente Parigi al primo posto, ma aspettando un bicchieruzzo di sangria sempre bonu è!
    ;)
    *
    cla

    Gemelle,
    ciao, avete ragione di viaggi nelle cucine altrui ne abbiamo fatti parecchi!
    in effetti non saprei fare un confronto con la sangria originale ma questa era buona ve la consiglio ;)
    *
    cla

    Giulia,
    freschissima ci voleva!
    ahahahah
    grazie
    *
    cla

    RispondiElimina
  10. Sono stata a Barcellona ben tre volte un posto incantato...Parigi spero di visitarla presto...La tua sangria è piena di frutta sembra di sentirne il profumo...ho provato diverse ricette tutte buone alcune un pò alcoliche che prevedono l'aggiunta di liquori tipo gin o altro, altre con la gazzosa...non mi resta che provare la tua versione...Dimenticavo BUON VIAGGIO ,ovunque tu sia diretta!!!

    RispondiElimina
  11. Giovanna,
    grazie infinite
    :D
    ***
    cla

    RispondiElimina
  12. anche io ho avuto la fortuna di andarci e di assaggiare la loro Sangria...mhmm che leggerezza gia' al secondo bicchiere...al terzo poi un profondo russare..ahahaah brava e bacioni

    RispondiElimina
  13. ti voglio un sacco di bene lo stesso, perchè tu sei tu **

    RispondiElimina
  14. Mia cara sognare non è mai proibito ed è quello che ti porta ad andare avanti.
    Le tue mete sono le mete di mio figlio Daniele in più c'è l'America vorrebbe fare il 4° anno di liceo a Cicago o a Los Angeles.............se avessi avuto la disponibilità l'avrei mandato ma con il cuore pesante, ha solo 17 annni..........
    Ti auguro di fare al più presto un viaggio nelle tue mete desiderate ma la cosa più importante è che tu sia serena con te stessa e con la tua famiglia tutto il resto è il dopo.

    Ma lo sai che ho tutti gli ingredienti della tua sagria e penso proprio che proverò a farla, ma mi chiedevo quanto tempo posso tenerla in frigo ?
    Un bacione
    ;)*

    RispondiElimina
  15. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  16. claudia :

    un solo suggerimento - se mai lo volessi prendere in considerazione..

    per ogni litro di sangria "pura", al momento di servirla, miscela 1/2 litro di gazzosa o acqua tonica freddissima, così la sagria risulterà più allegra, leggera e briosa ( date le bollicine ) e invece di un bicchiere ti ritroverai a berne 5 bicchieri e a quel punto sì.. sarai ubriaca !

    a barcellona la servono così ( esperienza personale ).
    difficilmente la trovi solo di vino e brandy, troppo " pesante " sia a causa del caldo che per il fegato..

    alleggerendola con la gazzosa/acqua tonica la si può servire tranquillamente con un aperitivo.

    fammi sapere.

    valentina

    RispondiElimina
  17. ps. non dimenticare :

    le arance a pezzi(obbligatorie) e una bustina di vanillina se non meglio un baccello lì a macerare !
    sentirai che profumo !!

    ps. io la faccio sempre ! e mi ubricaco sempre .. :))

    RispondiElimina
  18. ppps.
    da palermo diretto barcellona con vueling.com ( compagnia spagnola ) trovi anche a|r a 80 euro all incl.
    partenza giovedi - ritorno domenica.

    puoi far le valigie.

    adesso basta che 3 commenti sono troppi !

    RispondiElimina
  19. Scarlett:
    ti ringrazio io ancora sta fortuna non l'ho avuta ***
    baciuzzi
    cla

    Elviruzzamiabedda,
    ;)
    grazie
    anch'io te ne voglio un sacco ***
    love
    cla

    rosypasticciona,
    Anch'io l'america ma dopo parigi e barcellona ;)
    grazie duciazza mia sei adorabile *_*
    in frigo io l'ho tenuta dalla tarda mattinata fino alla sera quando l'ho servita
    :D
    bacionazzi
    *
    cla

    vincent,
    grazie infinite ci penserò
    ciao
    cla

    Valentina,
    i consigli sono sempre bene accetti, tra l'altro non so assolutamente quale sia la versione originale quindi non posso nemmeno fare paragoni, questa ricetta non è per nulla alcolica quindi si regge bene ed è anche abbastanza aromatica, sarà un piacere provare tutti i tuoi consigli e fare un confronto, grazie sei preziosa *
    quanto ai biglietti ahahahahahah sei veramente operativa ***
    baciuzzi
    cla

    RispondiElimina
  20. secondo la ricetta originale- che in verità è portoghese - lo chiesi sul loco -
    gli ingredienti previsti sono solo:

    vino rosso corposo
    arancia
    limone
    pesche
    brandy
    zucchero
    cannella
    chiodi di garofano
    e gassosa ( se la si vuole più leggera )

    io come te aggiungo altra frutta, soprattuto quando è buona, come l'anguria, le mele insomma quello che si vuole, l'estate offre davvero tante varietà, ma come base mantengo questa.

    barcellona è davvero bellissima, palermo dovrebbe esserne allieva anzi la sicilia, perchè le caratteristiche sono simili, mare-sole-cibo-arte ma la loro testa funziona meglio della nostra.

    con vueling arrivi suuuubbbito !!

    secondo me non torni..
    anche se io sono stata a parigi la sett. scorsa.. e parigi è parigi..

    RispondiElimina
  21. Ciao Claudia, ho scoperto per caso il tuo blog e non è difficile dire che è bello, che ha "tutto"...ma la cassata? non l'ho trovata io perché sono imbranata o non l'hai messa? pensa con la mia fantasia sono stata anche a Capo nord e l'ho descritto talmente bene a mio figlio che quest'anno dopo la maturità ha deciso di andarci e in queste ore si trova proprio lì...ed è proprio come io glielo avevo descritto...adesso ti aggiungo al mio elenco per non perdermi nulla...un abbraccio...
    p.s. se ti interessa io sono una cultrice del lievito madre liquido e faccio il pane solo con quello....ciao

    RispondiElimina
  22. Valentina,
    grazie per la ricetta :*
    concordo con te Paris est Paris
    ;)
    *
    cla

    tamtam
    la cassata non mi fa impazzire quindi non l'ho messa nel blog però c'è la cassata la forno che per me è molto più buona ti do il link se vuoi.
    verrò a trovarti anche con la fantasia ;)
    ciao
    cla

    RispondiElimina
  23. claudia è vero noi siamo famosi per a cassata ma nessuno sa che quella al forno è fenomenale, molto più buona e riesci anche a finirne una intera ( io p.e ) senza nausea !!

    RispondiElimina
  24. Assolutamente d'accordo! adoro la cassata al forno non c'è paragone con quella tradizionale almeno per me ;)
    *
    cla

    RispondiElimina
  25. le pesche del mio paesello!!! almeno non faccio fatica a trovarle :))
    [ti leggo sempre con un po' d'invidia per la tua "organizzazione"... NON ti dico -che buonooo!!- (...però lo penso ^-^)]
    Ciao!!
    Franca

    RispondiElimina
  26. Franca,
    ahahahah mi hai fatto ridere e per questo ti ringrazio ;)
    ma quale invidia? nooooo non diLLo che mi confondi ahahahah
    ***
    ciao a presto
    Cla

    RispondiElimina