lunedì 18 luglio 2011

elle come Lasagna


sono un fango vero? forse no di più, perchè il fango, in confronto a me, acqua distillata è! [frase rubata a Sasà Salvaggio ;)]
perchè vi state chiedendo? Picchì lassài sula ddà cristianedda troppo duci, che gestisce la trattoria Muvara, per lo meno la lassài in alcune lettere dell'alfabeto straniere, che cu mia non hanno niente da spartire gei e cappa troppo straniere sono, niente da fare non mecciai proprio. Ma elle si, elle italiana è, elle come lasagna...
io streusa la fici, ma la fici.

Lasagna di pasta phillo con crema al pesto di finocchietto e melanzane
per due cristiani pigghiati:
due fogli di pasta phillo 36x39
30 g di burro
120 g di formaggio Philadelphia
120 g di pesto di finocchietto *
4 cucchiai d'acqua
una melanzana
un pomodoro secco
olio per friggere
due manciate di pinoli
qualche stelo di erba cipollina
qualche scaglia di pecorino romano
sale
pepe
sovrapponete i fogli di pasta phillo e poi divideteli in sei rettangoli. Spennellateli a due a due con il burro fuso e infornateli in forno caldo per circa 4-5 minuti a 180°C fino a leggera doratura. Sfornate e fate raffreddare. Tagliate la melanzana a fette nel senso della lunghezza, mettetela in uno scolapasta cosparsa di sale grosso e fate perdere l'acqua di vegetazione per circa un'ora. Sciacquate le fette, asciugatele e friggetele in olio caldo. Fate ferdere l'unto in eccesso su carta assorbente.
In un pentolino mettete il pesto con l'acqua, scioglietelo su fuoco basso, impiegherete meno di un minuto, spegnete il fuoco e aggiungete il pomodoro secco tagliato a pezzetti, una macinata di pepe e il formaggio spalmabile. Mescolate fino ad ottenere una crema.
Montate la lasagna direttamente sul piatto da portata mettendo la prima coppia di pasta phillo uno strato di melanzane fritte e una parte della crema di di formaggio, continuate così fino a fare tre strati di pasta phillo. Decorate con un po' di crema, una melanzana fritta arrotolata, l'erba cipollina, i pinoli tostati leggermente e le scaglie di pecorino. 
 
* Per un barattolo di pesto al finocchietto 

500 g di finocchietto da mondare, (ne otterrete circa 250 g) 

2 spicchi d’aglio degerminati

100 g di parmigiano

50 g di pecorino
olio extra vergine d'oliva  

Se il finocchietto è tenero potete evitare di sbollentarlo, in caso contrario vi consiglio di farlo in acqua salata e per pochi minuti. Frullate poi tutti gli ingredienti, aggiungendo tanto olio quanto basta per amalgamare la salsa (a me ne sono serviti 300 ml).

20 commenti:

  1. accussì.. io però.. mi sento male...
    veramente strepitosa, cla..
    incredibile..
    poi la pasta fillo.. dove l'hai presa??
    da auchan??

    V come valuzza ti vuole bene..
    :*

    RispondiElimina
  2. Mha che squisitezza fantastica è dolcezza mia?!Tutte le tue ricette sono da 10 e lode ed ora che ti dugnu pì sta meraviglia?! un 110 con lode non basta! io mi armo di forchetta ( quella magica che attraversa l'Italia e giunge da te) e te ne frego un bel pezzettone :D

    RispondiElimina
  3. Mi piace questa lasagna alternativa! Ciao

    RispondiElimina
  4. Che sfiziosa questa lasagna mi piace assai!!!;)

    RispondiElimina
  5. Mamma mia, che buona!...

    RispondiElimina
  6. Mary...
    si in effetti buona era :)
    grazie
    Cla

    Valuzza mia,
    grazie dolcezza, ma non è niente di che, in definitiva si tratta di citazioni e rimaneggiamenti si la pasta phillo da Auchan la trovi tranquillamente.
    D come sei duci *
    :*
    Cla

    Soniè,
    mi piace assai quella forchetta viaggia da nord a sud e viceversa, come il vento ahahahah
    ***
    love
    Cla

    Ombretta,
    ciao e grazie :)
    Cla

    Giovanna,
    ahahahah grazie!
    Cla

    Anonimo,
    grazie ma chi sei?
    ciao
    Cla

    RispondiElimina
  7. originalissima e molto appetitosa :)

    RispondiElimina
  8. Sarei tentata di scrivertelo in sardo, ma forse non ci riuscirei :-) Grazie per la partecipazione patriottica e sempre presente! ;-)

    Spero di averti anche per la M perché io sono un po' spaventata e non ho ancora deciso da dove iniziare...non abbandonarmi, del resto è italinissima anche lei!

    RispondiElimina
  9. mmm che bontà!!i miei complimenti!

    RispondiElimina
  10. Mirtilla,
    sempre gentilissima grazie *
    Cla

    Aiuolik,
    non ti abbandono no staremo vicine vicine ahahahaha Grazie a te assai ***
    Cla

    Lady B.,
    Grazie :D
    Cla

    RispondiElimina
  11. Cummari cummari...dove andrò in vacanza non te lo svelo....ma posso dirti che per una lasagna del genere farei carte false!!!Marò dev'essere paradisiaca, tutta la Sicilia concentrata tra sfoglie croccanti gnam!bacioni

    RispondiElimina
  12. Due "cristiani pigghiati" come sarebbero? Giusto per capire quante teglie di questa fantastica lasagna devo preparare per casa mia :-D

    RispondiElimina
  13. sembra buonissima e croccante!!Baciotti
    Stefy

    RispondiElimina
  14. Ciao Claudia! bbellissima al tua sfoglia di phillo! il pesto di finocchietto è una vera chicca di sapore e profumo, molto ricercato anche l'abbinamento con le melanzane.
    sei sempre avanti!!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  15. No ma cosa non è questa ricetta? geniale la lasagna con la pasta phillo! Che bella!
    complimenti
    simona

    RispondiElimina
  16. Saretta,
    ahahahahah ci resterà la voglia allora: a mia di sapere dove andrai e a tia di manciari sta lasagna ahahahah *
    Cla

    Andrea,
    troppo dici? ahahahah
    *
    cla

    Lucia,
    per due persone ahahahah
    *
    cla

    Stef@,
    croccante lo è sicuramente buonissima bisognerebbe assaggiarla ahahahah
    ciao
    Cla

    Manuela e Silvia,
    ma nooooo, che dite mi fate arrossire ***
    grazie
    Cla

    lerocherhotel,
    grazie!
    Cla

    Simona dell'albero della carambola,
    grazie, ma non è poi tanto originale sai? il ripieno si però perchè mio è! *
    cla

    RispondiElimina