domenica 24 febbraio 2008

Torta 7 veli

Questa per me è una grande conquista, avevo provato a realizzarla un anno fa, con una ricetta a dir poco inaffidabile, una tragedia, come si dice da queste parti "c'avevo levato mano"; non aveva la giusta consistenza le dosi erano a totalmente sballate. La scorsa settimana, nel mio solito curiosare nelle cucine delle mie cuoche preferite, sono passata da Angie che aveva postato il praliné... mi ha riacceso la lampadina della meravigliosa 7 veli. Poi quello splendore di Giovanna, svela l'arcano, aveva fatto la sette veli indicando il forum di cookaround e io di Giovanna mi posso fidare ciecamente. Fici bonu!
La mia torta non si può paragonare a quella della fantastica pasticceria Cappello, ma sono soddisfatta del risultato.
Per realizzarla armatevi di tempo e di un termometro da cucina, il resto è puro divertimento!
Cominciate il giorno prima, io ho iniziato alle 14,00 di venerdi ed ho finito di montare la torta alle 19,00.
ingredienti per il pan di spagna al cioccolato:
6 uova
150 g di zucchero
140 g di farina
60 g di fecola
40 g di cacao amaro
una bustina di lievito
una presa di sale
Sbattete le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso, unite il sale, la farina, il cacao e la fecola setacciati con il lievito, versate l'impasto in una tortiera apribile di 28 cm di diametro (io l'avevo di 22 cm infatti mi sono avanzate un po' di creme) imburrata e infarinata, cuocete in forno caldo a 170°C per 25-30 minuti. Fatelo raffreddare su una gratella per dolci. Quando sarà completatmente freddo, tagliatelo in 4 parti, conservate i dischi interni mettendo da parte quello inferiore e quello superiore. Preparate una bagna con 200 ml di acqua e 200 g di zucchero, scaldando sul fuoco e, quando si sarà raffreddata, irrorate con un pennello ambedue le facce dei dischi di pan di spagna.
Ingredienti per circa 300 g di praliné
100 g di mandorle tostate
100 g di nocciole tostate
200 g di zucchero
50 g di acqua
disponete lo zucchero e l'acqua in una pentola, mettetela sul fuoco e senza mescolare, lasciate
che lo zucchero diventi un caramello biondo. Aggiungete la frutta secca e mescolate: inizialmente la massa tenderà a cristallizzarsi e lo zucchero assumerà la tipica consistenza sabbiosa, lasciate il composto sul fuoco e continuare a mescolare affinchè lo zucchero torni a sciogliersi. Ottenuto questo, versate il composto di frutta e caramello su un foglio di carta forno, stendetelo con una spatola e lasciatelo raffreddare. Spezzettate il caramello coperto con un secondo foglio di carta forno colpendolo ripetutamente col batticarne...è liberatorio :D
A questo punto accade una magia, mettete i pezzi ottenuti nel mixer alla massima velocità: il composto verrà ridotto in polvere per poi trasformarsi in pasta densa ed infine più morbida. A questo punto è pronto! metttetelo in un vasetto di vetro e conservate in frigo.
Ingredienti per la base pralinata:
200 g di cioccolata gianduia
150 g di parinato
125 g di feuillantine gavottes...sottilissimo biscotto bretone, che giusto questa volta ne ero sprovvista ;-)
quindi ho usato le cialde montecatinesi che mi ha regalato la zia Mike questo Natale;
sciogliete la cioccolata a bagnomaria, aggiungete il pralinato, e poi il biscotto rotto con le mani, amalgamate bene e poi disponete sul fondo della tortiera foderato con carta forno; distendetelo in maniera uniforma e mettete in frigo.


Ingredienti per la bavarese alla nocciola:
3 tuorli
60 g di zucchero
1,5 fogli di gelatina
100 ml di panna fresca
1 cucchiaione di pralinato
un cucchiaino da caffè di maizena
250 ml di latte intero
Portate a bollore il latte con 30 g di zucchero e togliete dal fuoco. Montate i tuorli con lo zucchero rimanente fino a renderli bianchi, aggiungete a freddo la maizena setacciata, sciogliendola ben bene con un cucchiaio di legno e amalgamatela al composto, a questo punto aggiungete il latte caldo
e amalgamate, riponete sul fuoco cuocendo fino a raggiungere la temperatura di 85°C. Togliete dal fuoco, aggiungete il pralinato, la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e filtrate il tutto con un colino. Fate raffreddare e poi incorporate la panna semimontata. Ponete in frigo.
Ingredienti per la mousse al ciocccolato:
300 g di cioccolato fondente
9 uova
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria. Versatelo in un recipiente capiente e fate raffreddare per 5 minuti. Aggiungete 2 tuorli alla volta amalgamandoli bene. Montate gli albumi a neve fermissima e uniteli al composto poco alla volta mescolando dal basso verso l'alto.
ingredienti per la glassa a specchio:
170 g di acqua
150 g di panna liquida fresca
230 g di zucchero
75 g di cacao
7 g di gelatina
portate a ebollizione l'acqua, la panna, lo zucchero e il cacao, portate il miscuglio ad una temperatura di 103/104 °C. Fate raffreddare fino ad una temperatura di 50°. Aggiungete la gelatina precentemente ammorbidita in acqua fredda. Fate riposare tutta la notte a temperatura ambiente. Prima di utilizzarla scaldatela fino a 40°C .
Montate la torta: prendete dal frigo la teglia con il pralinato versateci sopra metà della mousse al cioccolato, poi mettete un disco di pan di spagna, versate la bavarese alla nocciola, e poi mettete l'altro disco di pan di spagna, quindi la rimanente mousse al cioccolato. Mettete in frigo per tutta la notte. Il giorno dopo togliete il cerchio e riscaldate la glassa portandola a 40°C. Ponete la torta su una gratella per dolci e distribuite la glassa sulla torta.
Recuperate la glassa che cola ed effettuate una seconda glassatura. Spostate la torta su un piatto da portata e ponete in frigo per almeno 8 ore.

Ingredienti per la decorazione:
100 g di cioccolato amaro all'85%
sciogliete a bagnomaria il cioccolato, versatelo su un foglio di carta forno e distribuitelo con una spatola ottenendo uno strato sottile, fate raffreddare qualche minuto, poi provate la consistendza con il dito, se toccando il cioccolato rimane un filo attaccato al vostro dito è pronto per essere "tagliato". Eeffettuate quindi dei segni verticali e orizzontali realizzando dei rettangoli dello spessore della torta, poi delicatamente mettete in frigo per mezz'ora. Trascorso questo tempo, staccate i rettangoli di cioccolato e metteteli alternati sul bordo e poi sbizzarritevi mettendoli sul piano della stessa.



51 commenti:

  1. sono la prima a commentare questa meraviglia! Claudia...è STREPITOSA :-O che pazienza, e che manualità! troppo troppo brava, davvero :)

    RispondiElimina
  2. questo e` un colpo basso......sto` morendooo.....la setteveli,ancora non ho avuto il coraggio di cimentarmi....magari il dolce di Pasqua.....chissa`!

    RispondiElimina
  3. CHE MERAVIGLIA é STREPITOSA, l'ha già detto Arietta ! Io aggiungerei: CLAMOROSA, STUPEFACENTE, SPETTACOLARE e SPLENDIDAMENTE GRANDIOSA o GOLOSA!!!! Fai tu!!!!
    Che brava la mia Amiketta!

    E' una magia l'atmosfera che si sprigiona quando si cucina il cioccolato VERO?
    CIAO **********************************************************************

    RispondiElimina
  4. TU, con i dolci, FAI MAGIE!!!!!
    UN CAPOLAVORO!!!!!!!!
    Buon inizio settimana tesoro!

    RispondiElimina
  5. Wow ragazza!! Avevo sentito parlare di questa torta ma non l'avevo mai vista! Sono rimasta incantata, per una golosa impenitente come me, è quasi un attentato..Elga

    RispondiElimina
  6. Arietta :D
    è stato bello prepararla, c'erano tutte le condizioni: la casa vuota e la musica di radio swiss jazz in sottofondo. Eravamo io e una quantità di cioccolato irresistibile.
    L'odore era inebriante. Grazie per i complimenti
    :*

    Antonella,
    si si si dai preparala come dolce di Pasqua, non c'è bisogno di coraggio c'è bisogno di tempo e tranquillita...e di un termometro
    ahahah
    tanti bacetti

    Amiketta,
    magica atmosfera sprigionata dall'aroma del cioccolato, ero totalmente ubriaca, mi sentivo su una nuvola cioccolattosa
    :*

    Sere :*
    nessuna magia, ma finalmente una ricetta senza segreti e dimensionata per UNA torta, le altre ricette che ho trovato in rete saranno pure originali ma a me povera umana mi sono sembrate assurde e non riproducibili.
    tanti bacetti e buon inizio settimana anche a te
    :*

    RispondiElimina
  7. Elga,
    è inesprimibile il gusto di questa torta, quando l'assaggi però vieni rapito e non te ne dimentichi più
    :*

    RispondiElimina
  8. che meraviglia ma io non ce l'ho tutta sta pazienza...bravizzima

    RispondiElimina
  9. Mi unisco ai complimenti: questa torta è una meraviglia! Bravissima :-)

    RispondiElimina
  10. claudia ma che spettacolo è???? è bellissima. Perfetta. un bacio

    RispondiElimina
  11. Allibisco!!
    Non ero mai stata nel tuo blog, ho visto questo post e sono andata di corsa a guardare tutti quelli "Dolci", sono senza parole, davvero!!
    Questa torta mi incute timore solo a vedere quanto e' lunga la ricetta, ma ne ho cosi sentito parlare che una volta nella vita ci provero' anche io!!
    Ancora complimenti e a presto (ti metto nei miei link cosi torno a sbirciarti :P )

    RispondiElimina
  12. Claudia
    Non so se riesci a
    vedere la mia bocca
    e rimasta aperta,
    senza parole.
    Ciao
    Nino

    RispondiElimina
  13. Non credere che questa te la faccio passare liscia|||||
    Allora lunedi nasce mio nipote e saròa palermo armati di coraggio che passo e me porto una a casa
    AHAHAHAHAHAHHAAHAHAH
    Emmmmmiiiiiiiiiiiiiii
    io adoro la setteveliiiiiiiii
    Silvia

    RispondiElimina
  14. fede & marta25 febbraio, 2008 18:12

    ciaoooooo ziaaaa !?. sono fede :D bellissimo il blog, si muore dalla fame a guardarlo.... ricordati ke mi dv fare assagiare questa 7 velii... mmm sarà buonissima :)
    cmq ora vado, un saluto da marta papi mamma e da me !!!
    ciaoooooooooooooooo !!!

    RispondiElimina
  15. Meravigliosa, pensavo di farla anche io uno di questi giorni! :) Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  16. wow Claudia, dev'essere cioccolatissima :) Ma, sob, con cosa potrei sostituire le feuillantine?

    RispondiElimina
  17. Lo sapevo che prima o poi ci saresti riuscita sei bravissima.
    Baciuzzi Tomà

    RispondiElimina
  18. Claudia..ma è MERAVIGLIOSA!!!!Incredibile quanta cura e quanta pazienza hai avuto..degna di un perfetto pasticcere..complimenti davvero..chissà che sapore divino..Baci!

    RispondiElimina
  19. Sono senza parole!!!!Mi unisco al coro di complimenti.

    RispondiElimina
  20. è bellissima! hai un vero talento per i dolci a strati...cioè anche per il resto ma per questi in modo particolare,ricordo ancora la torta di compleanno postata qualche tempo fa...

    RispondiElimina
  21. Accidenti! Fantastica! Ho avuto il piacere di assaggiare la mitica "Sette Veli" di Cappello... indimenticabile...!!! Questa non sembra da meno...visto che Cappello non spedisce posso fare a te un ordine???
    Bravissima!
    Elena

    RispondiElimina
  22. eccezionale...scommetto che era buonissima...complimentoni
    Annamaria
    http://ipiaceridellavita.myblog.it/

    RispondiElimina
  23. Monique, io credo che se t'incaponisci su una cosa che si chiami setteveli o pasta con i fagiolila pazienza la trovi
    ...no? bacetti

    k,
    Grazie molte :*

    Giò,
    grazie ancora
    :* il livello è dovuto alla ricetta che mi hai regalato
    :***

    Ciboulette,
    mi hai fatto ridere per il tuo stupore, anch'io ho reagito così quando l'ho assaggiata :)
    La lunghezza della ricetta non ti deve impressionare perchè devi procedere secondo le indicazioni e vedrai che tutto andrà liscio come l'olio, devi solo iniziare un giorno prima, provaci e vedrai che la farai più di una volta, verrò a trovarti nella tua cucina
    ciao

    Nino,
    ahahahah non la vedo ma posso immaginare era la stessa mia espressione quando vedevo "crescere" la torta
    iao
    Cla

    Silviotta, non la passo liscia vero? ahahahah
    però la torta è finita...manco a dirlo. adesso mi devo disintossicare dal cioccolato e poi la rifarò contaci!
    bacetti
    cla
    Fede&marta ma ciao
    che bello che "affacciate" anche nella cucina virtuale della zia, per fortuna ogni tanto assaggiate qualcosa. tra qualche tempo la rifarò state certi tanti bacetti per tutti
    ziacla

    Dami!
    puoi dirlo era da WOW
    baciuzzi
    zia cla

    Night
    buon inizio anche a te, allora tra qualche giorno ti ubriacherai di cioccolato anche tu a presto
    :*

    Angie ma ciaoooo!
    che bello che sei qui, io con molta ignoranza l'ho sostituito con delle cialde di montecatini che hanno un doppio strato di ostia e un composto di mandorle tritate e zucchero, sono biscotti molto sottili e friabili, credo ci sia un'idea di cacao...mah che dire se trovo un'altra alternativa te lo dirò
    (grazie molte)
    :****

    Mà,
    grazie
    *__*
    bacetti
    cla

    Elisa, grazie tante, sono molto contenta, il sapore è davvero divino!
    tanti bacetti
    Cla

    Cannelle,
    mentre la realizzavo vedevo che la ricetta "teneva" e anch'io sono rimasta senza parole perchè desideravo tanto riuscire nell'impresa
    grazie
    :*

    Moscerino
    Grazie!Mi appassionano le torte è vero non posso negarlo ci metto una cura incredibile, ma di fondo c'è un motto posso sempre migliorare!
    :D

    Elena,
    la setteveli di cappello è un'istituzione, è una raffinatezza, è un gioiello prezioso, m'inchino davanti a quel capolavoro. Tu mi lusinghi assai paragonandomi al Pasticcere con la P maiuscola, appena mi organizzerò con le spedizioni te ne spedisco una di Cappello

    unika, hai vinto la scommessa :D
    baci
    e grazie
    Cla

    RispondiElimina
  24. Mamma mia, è una meraviglia! Complimenti, io diventerei matta!!!!!

    RispondiElimina
  25. Ancora una volta complimenti! Questa torta è bellissima ( e sarà stata anche buonissima!!! ), viene quasi voglia di mordere il monitor! ;)

    Lavy&Fabio

    RispondiElimina
  26. Che spettacolo!!!!!! Mi appunto subito la ricetta dovesse venirmi la malsana idea di provare a prepararla!
    Sei stata Bravissima...complimenti!

    RispondiElimina
  27. Io intanto la salvo... ma poi non so se riuscirò mai a innalzare questo splendido capolavoro!!! Diciamo che la salvo... nella speranza che me la faccia qualcuno :) Cat

    RispondiElimina
  28. Stupendamente buona, brava, brava. Mariluna

    RispondiElimina
  29. Elena,
    mi sono divertita da matti

    Lavinia e Fabio
    Grazie, si mi spiace non averla portata in ufficio ma non è torta da mangiare in piedi e una sola briciolina non credete? No! non mordete il monitor aziendale mi raccomando
    ahahahah
    baci
    Cla

    Chiara
    copia e produci, non t ene pentirai
    grazie molte
    ciao
    Cla

    cat,
    intanto si, salvala, in un modo o nell'altro la mangerai!!!
    ;)
    baci
    Cla

    Mariluna,
    grazie grazie!
    :*
    bacetti cla

    RispondiElimina
  30. 4commensalisiamo27 febbraio, 2008 22:34

    come ben sai noi di setteveli ne abbiamo provate!! Ma questa è il giusto connubio fra artigianalità, qualità,espressione creativa,passione,raffinatezza,carattere e dolcezza. 7 veli x 7 definizioni.

    RispondiElimina
  31. ohhh! Finalmente i miei commensali hanno risposto, siete stai tra i pochi che hanno assaggiato questa tortina qui. Contenta sono che vi sia piaciuta...grazie :*
    bacetti
    Cla

    RispondiElimina
  32. al sole vederle queste torte mi fanno venire l'acquolina in bocca

    RispondiElimina
  33. Oh mamma che meraviglia! Se la facessi a Grimmo sarebbe entusiasta e pure io! Visto che è una delle mie torte preferite! Sei bravissima

    RispondiElimina
  34. Excalibur, questa è una torta che merita una riflessione prima di prenderla a mozziconi, è troppo buona
    fai una sorpresa a Grimmo, ti resterà a bocca aperta per almeno 2 giorni
    :)
    vai tranquilla è collaudata ;)
    bacetti
    Cla

    RispondiElimina
  35. me l'ero persoooooooooo!! che emoziooone la ricetta della sette veli!! ma allora è possibile fare questo paradiso anche a casa??? che bravaaaaaaa! sembra quella di cappelloooooooooo
    brava brava brava bravissssssssimaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  36. Vi,
    possibilissimo è!
    una faticaccia che nemmeno oscura il risultato!
    baciotti
    :*

    RispondiElimina
  37. ho trovato questo blog per caso,e devo dire che vedendo questa torta,mi sono detta:devi provarla.ieri mi sono messa e lo fatta,e venuta perfeta,con qualche modiffica sull crocante sperando che non faccia schiffo.ho sostituito quell biscotto con del riso soffiato,per che qua non esiste.non so se avro l'occasione per assagiarlo'e per un compleanno.devo solo decorarlo e spero di riuscire bene.puoi ti dico il risultato.grazie e complimenti

    RispondiElimina
  38. Cristina, ti ringrazio :)
    spero tu sia rimasta contenta di questa ricetta, fammi sapere aspetto il giudizio finale
    Cla

    RispondiElimina
  39. buono,buonissimo,buonissimisimo.sono rimasti tutti a bocca aperta,pure io.

    RispondiElimina
  40. evvai cri, felice sono!!!! :D
    :*
    cla

    RispondiElimina
  41. TUTTI CREDONO CHE SIA IMPOSSIBILE POTERLA REALIZZARE MA IN REALTA' NON E' COSI'....ANCH'IO L'HO PREPARATA TUTTI MI HANNO FATTO I COMPLIMENTI, L'UNICO MIO DUBBIO CHE ANCORA MI TORMENTA E'.... NELLA BAVARESE PER 1,5 GELATINA IN FOGLI COSA S'INTENDE?..... VISTO CHE LA CREMA MI E' VENUTA UN PO' SOLIDA....GRAZIE!!!!!QUESTO SITO E' FANTASTICO.......

    RispondiElimina
  42. Vale,
    com'è che non vidi 'sto commento?
    grazie bedda troppo buona sei!
    *
    cla

    anonimo,
    ma come ti chiami?
    quanto alla bavarese devi mettere un foglio e mezzo, per l'esattezza 3 g
    grazie infinite per la tua enfasi e il tuo gradimento :D
    ti aspetto ;)
    a presto
    cla

    RispondiElimina
  43. Tania..da Palermo.
    Grazie a voi!!mi e' venuta perfetta..... non speravo in una così rapida risposta....anche perchè devo rifarla, vorrei prepararla per mia cugina che è celiaca...(in quanto alla bavarese effettivamente ho usato troppa gelatina)la sette veli di cappello è fantastica ma quella che prepara bar bellevue ad Altavilla Milicia non è di meno!!!saluti e grazie sempre...

    RispondiElimina
  44. Tania,
    piacere di conoscerti :D
    in genere rispondo sempre ai commenti nel breve tempo possibile, certo è che non mi connetto giornalmente ma cerco sempre di essere celere.
    Proverò la sette veli del bellevue grazie per la segnalazione
    baciuzzi e buon lavoro ***
    cla
    piess:
    grazie a te ;)

    RispondiElimina
  45. lo sapevate che... 


    Cappello NON ha inventato la Setteveli!!!! (è bene che si sappia chiaramente una volta per tutte, anzi spargiamo la voce perché non è giusto prendersi meriti che non si hanno).



    “Setteveli” è il nome (marchio registrato e protetto) di una torta di proprietà ESCLUSIVA di: 
Luigi BIASETTO (Prato-FI), Luca MANNORI (Padova) e Christian BEDUSCHI (Milano) che, con questa torta hanno vinto il campionato del Mondo di Pasticceria nel 1997.



    La pasticceria Cappello (di Palermo) a suo tempo ha usato impropriamente questo nome, facendo difatti un plagio e facendo nascere l’idea che quella era una sua invenzione.

Ma nessuno può chiamare “Setteveli” una qualsiasi torta. È come se io (in un posto dove si sconoce) facessi una bevanda "scura" e la chiamo CocaCola. Prima o poi si verrà a sapere che non l’ho inventata io.


    A conferma di ciò, potete notare che (attualmente) sulla torta prodotta da Cappello non c’è MAI scritto Setteveli, (non può usare questo nome, sarebbe illegale). Anche sul sito dell’azienda Cappello, non vedete pubblicata mai la una torta con nome Setteveli.



    Detto questo vi segnalo invece, forse la più creativa delle pasticcerie siciliane: la Pasticceria PASUBIO (di Catania) che ha inventato (ed è unica proprietaria) di:


    - BAUSETTE, la sorprendente torta ai sette gusti (ormai un vero “CULT”)
    - ISOTTA Cuor di ricotta (Torta Fondente, ricotta, arancia e.. zagara)

    - CARACHICCA (torta al cucchiaio, ai gusti di caramello e caffè)

    - PANRICCONE il Panetton de’ Panettoni!

    - PERA GLACIALE (torta semifreddo Pera e Cioccolato)

    - Lo SCHIACCIANOCI di Pasubio (cioccolato e noci caramellate)

    - ADAMO, Dolce peccato alle Mele 



    Questi dolci (ma anche gli altri) guardateli nel sito - www.pasticceriapasubio.it - e rimarrete a bocca aperta!!! 

Tutti i Marchi citati, sono Registrati e di proprietà esclusiva della Pasticceria Pasubio.


    I Siciliani, possiono essere orgogliosi di avere una Pasticceria (fra le migliori d’Italia) creativa e virtuosa, come la Pasticceria Pasubio (di Catania) che con i suoi Maestri Pasticceri, reinventa la pasticceria moderna, diventando un fiore all’occhiello di questa nostra meravigliosa terra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per la precisazione e la folta pubblicità non richiesta, sul mio blog.
      sarebbe stato carino una firma alla fine del commento
      grazie
      Claudia

      Elimina
  46. ogni volta che penso di farla... lo sconforto mi assale eheheheheheh ma trovo la tua ricetta da urlo!!! E sono diventata una tua follower ;-)
    ciaooooooooooooooo
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Dadra,
      adesso vengo a vedere da te :*
      Cla

      Elimina