venerdì 14 agosto 2015

in un sol boccone

E che ci vuole? Sono abbastanza piccoli da entrare in bocca così come sono; le signore bene educate darebbero un morsetto con il timore che sbocconcellare potrebbe produrre mollichine sfuggenti e succhi inopportuni.  Io dico che questi sfizi calano soli soli, non dovrebbero finire mai perché uno tira l'altro e ci si abbuffa senza ritegno.
Tartellette di ceci e pomodori tiger confit
per 18 tartellette:
per il ripieno
100 g di ceci secchi
battuto di carota sedano e cipolla
olio extra vergine d'oliva
timo
9 pomodorini Tiger o quelli che volete
sale
zucchero
pepe
olio extra vergine d'oliva
200 g di farina
100 g di burro freddo
un pizzico di sale
2 cucchiaini d'acqua fredda
la sera prima mettete a mollo i ceci in acqua per tutta la notte il giorno dopo cuoceteli con un battuto realizzato con mezza carota, mezza cipolla e un pezzetto di sedano e un filo d'olio, coprite con l'acqua e portate a cottura. Quando saranno cotti frullateli con qualche una manciata di foglioline di timo e olio quanto basta a rendere morbido il composto. Riempite un sac-a-poche usa e getta e ponete in frigo fino al momento dell'utilizzo.
Mescolate la farina con il burro a pezzetti, unite il sale e mescolate fino a ottenere delle briciole, unite l'acqua poco per volta fino a quando il composto si addensa. Avvolgete l'impasto dentro un foglio di pellicola e ponete n frigo a rassodare per circa mezz'ora.
Recuperate l'impasto dal frigo, lavoratelo per recuperare l'elasticità e stendetelo con un matterello a uno spessore di un paio di mm. Con un coppapasta di 7 cm di diametro ritagliate 18 dischi e posizionateli dentro degli alloggiamenti per mini muffin, Andranno bene sia una teglia che gli stampi singoli. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e infornate in forno caldo a 180°C per circa 10-15 minuti; per la cottura affidatevi alla conoscenza del vostro forno.
Fate intiepidire nelle forme e poi sformate le tartellette per farle raffreddare completamente.
Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e poneteli con la parte tagliata rivolta verso l'alto su una teglia foderata con carta forno, spolverate la superficie con un pizzico di zucchero, uno di sale e uno di pepe, irrorate con un filo d'olio e infornate a 150°C per mezz'ora; fate raffreddare. Recuperate il sac-a-poche dal frigo, tagliate la punta e riempite le tartellette con la crema di ceci, ponete mezzo pomodorino sulla sommità e servite.


6 commenti:

  1. ottime per un aperitivo in compagnia,per una cena estiva di quelle come si fanno in questi giorni di caldo afosos,grazie cara,felice ferragosto

    RispondiElimina
  2. Piccole delizie che sanno di sole e d'estate.. perfetti per l'aperitivo chic di ferragosto!
    Ti abbraccio tesoro bello, augurandoti una bellissima giornata per domani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti abbraccio fortissimo anch'io gioia. Serena giornata a te bedda
      :*
      grazie
      Cla

      Elimina
  3. infatti...senza ritegno sembra apposta per me, sarei capace di mangiarne un vassoio intero ! Un baciuzzo, buona settimana !

    RispondiElimina
  4. Mio fratello mi ha suggerito potrebbe piacermi questo blog. Era del tutto giusto. Questo post veramente fatto il mio giorno. Cann't immaginare quanto tempo ho passato per questa informazione! Grazie!

    RispondiElimina