lunedì 25 gennaio 2010

« L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. »

Viva l'Italia!
Viva la Repubblica!

maaaaaaa, se nni manciamu 'na fetta di torta Savoia s'affenne nuddu?



questa torta la trovate in tutte le pasticcerie di PaleMMo, ho visto che l'ha realizzata anche Moscerino qua. La ricetta che circola è quella che trovate su Gennarino
Ho realizzato questa torta per la prima volta un secolo orsono...nel lontano, ma che dico lontano, lontanissimo 2003, oggi col senno di poi mi sento di darvi alcuni consigli seguendo la mia esperienza.
La torta è facile da realizzare ma camurriusa, lunga nei passaggi ma il risultato vi ripagherà ampiamente. organizzatevi per tempo, non è un dolce da preparare all'ultimo minuto ;)

Se volete seguire la ricetta originale andate al link
io così feci:
per il pan di spagna:

6 uova medie a temperatura ambiente (la ricetta prevede un peso di 70 g per ogni uovo, le mie pesavano meno, per un totale di 400 g)
90 g di farina 00
60 g di maizena
180 g di zucchero Zefiro
un cucchiaino da the di miele
un pizzico di sale

per la farcia:
150 g di cioccolato al latte
200 g di cioccolato fondente al 70% di cacao
100 g di pasta di nocciole
20 g di zucchero a velo

per la bagna:
30 g di zucchero
60 g di acqua
30g di rum bianco

per la copertura:
200 g di cioccolato amaro di copertura

per la scritta:
70 g di cioccolato amaro di copertura

foderate con carta forno due o tre placche; su ogni foglio tracciate un cerchio di 22 cm di diametro, girate i fogli mettendo la parte disegnata a contatto con la placca. considerate che infornerete 5 volte quindi dovrete ripetere l'operazione tra una cottura e l'altra. Accendete il forno a 160 °C . Montate i tuorli con 150 g di zucchero, finchè non diventano bianchi, aggiungete il miele e poco alla volta le farine setacciate. Montate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale, aggiungete 30 g di zucchero Zefiro, montate ancora rendendoli lucidissimi. Incorporateli al composto di tuorli, una cucchiaiata dopo l'altra in modo da ammorbidire l'impasto e mescolando delicatamente dall'alto verso il basso. Con un mestolo da 200 ml di capacità versate un mestolo e mezzo di composto su una teglia, coprendo completamente il cerchio disegnato, infornate per circa 5-6 minuti, giusto il tempo per fare dorare il pan di spagna, cuocete 5 dischi di e fate raffreddare completamente.
Preparate la farcia, sciogliendo a bagno maria il cioccolato, quello al latte e quello fondente precedentemente ridotti a scaglie, fate in modo che il pentolino che contiene il cioccolato non tocchi l'acqua in ebollizione, unite la pasta di nocciole e lo zucchero a velo, mescolate amalgamando.



Adesso preparate la bagna, sciogliendo su fuoco medio lo zucchero con l'acqua e il rum.
A 'sto punto arrivato, montate la toTTa: capovolgete il primo disco di pan di spagna su un piatto di cartone di diametro inferiore circa 20 cm, eliminate la carta forno, spalmate un quarto di farcia tiepida; utilizzate un pennello per alimenti intinto nel miscuglio di acqua e rum, bagnate il secondo disco di pan di spagna, capovolgetelo sul primo, eliminate la carta forno e distribuite un altro quarto di farcia, ripetete quest'operazione altre due volte esaurendo la farcia. Concludete con il quinto disco bagnato con la miscela di acqua e rum a copertura della torta. Con un coltellino affilato ritagliate la parte eccedente della torta utilizzando come dima un disco di cartone di 20 cm di diametro. Ponete in frigo a raffreddare. Preparate la copertura sciogliendo il cioccolato a bagno maria; fate in modo che il pentolino che contiene il cioccolato non tocchi l'acqua in ebollizione, stemperatelo, facendolo arrivare alla temperatura di utilizzo cioè 30-32°C, ponete la torta su un bicchiere e procedete alla copertura, facendo attenzione a coprire anche i bordi. Fate rapprendere per mezz'ora in frigo. Sciogliete con lo stesso procedimento il restante cioccolato, realizzate un cornetto con la carta forno e realizzate la scritta e i decori. Fate riposare la torta non meno di tre ore.






33 commenti:

  1. mmm che buona zia...solo a guardarla mi viene l'aquolina in bocca...sarà buonissima...complimenti è bellissima...bacioni :* Alice

    RispondiElimina
  2. Cla, ma se io mi sono innamorata di te guardando la tua sette veli, ora cosa dovrei fare????????
    Innamorarmi ancora di pppiù, ovvio!
    Viva la Repubblica, e viva la scorzetta mia bedda ****

    Un bacio grande grande

    PS: ho finito il mio primo Camilleri!!! Bello, soprattutto narrato con la tua voce :D
    PS2: nel libro compare spesso la parola "camurria" ed ora tu usi "camurriusa", cosa vuol dire di preciso?? :)

    RispondiElimina
  3. tortazza a me sconosciuta...ma imperdibile, certo però che a quest'ora già ho un buco allo stomaco, ora è diventata una voragine! bella la foto della torta sul bicchiere!!(equilibrio instabilissimo..io la spatascerei di certo)

    RispondiElimina
  4. mamma mia..quanto goduriosa deve essere???????????????

    RispondiElimina
  5. miiiiiiiii chi brava figghia mia.....tomà

    RispondiElimina
  6. E' lussuriosa e di certo si fa perdonare le lungaggini della preparazione .))

    RispondiElimina
  7. Ciao carissima, aei molto paziente e bravissima.
    Mandi

    RispondiElimina
  8. E io guardo! A vederla è una meraviglia! Che dirti... Speechless!!!

    RispondiElimina
  9. lungo lavoro!!!!! ma che soddisfazione poi prendere una fettona con le mani sporcarsi di cioccolata e godersi in santa pace uno dopo l'altro, boccone dopo boccone e sospirare haaaaaa e chi se ne fraga della dieta?

    ^^

    RispondiElimina
  10. Questa torta è tanto golosa da mangiare e tanto "bella" da vedere... bravissima, il tuo blog mi piace ed è divertente. Tornerò a trovarti.
    Deborah

    RispondiElimina
  11. se una a caso è ciocco-dipendente che fa??
    segna la ricetta, ovvio!! è una libidine!

    RispondiElimina
  12. Dalla mia Venezia non consocevo questo dolce tipico Palermitano...ecccchebellaaaa scoperta!!! :)))
    slurposissima!

    RispondiElimina
  13. Fratelli d'Italia , l'Italia s'è desta dell'elmo di Scipio s'e cinta la testa..... fa bene ricordarsi di essere italiani ed esserne fieri.
    Che buooooona torTTa !!!
    Io ne avrei già mangiata mezza nel farla !!!
    e mi riferisco alla cioccolata ne sarebbe rimasta poca per la copertura.
    Bella anche la decorazione Bravaaaa!!!

    RispondiElimina
  14. ne vorrei una fetta giusto per svegliarmi! E un altra fetta per capire se la prima fetta era buona e un altra ancora per accertarmi che il sapore della seconda non fosse camuffato dalla prima e cosìvvia...
    Basta? ^___^
    Bedda e brava!
    Sonia

    RispondiElimina
  15. Alice bella della zia,
    quando la realizzavo a te pensavo ahahahah e alla scena che ha fatto Dami ahahahahah
    grazie duciazza mia ***
    zia cla

    Elviruzzamiabedda
    ahahahahah scappiamo insieme diventeremmo due botti ahahahah
    Il Sommo Maestro continua ad ammaliare ne sono felice ;) poi con la mia voce narrante deve essere comico ahahahah
    come ti dicevo, la camurria è una grandissima seccatura, una cosa fastidiosa :D
    insomma un grannissimo scassamento di cabasisi ahahahahah
    love tesorino mio
    cla *

    Giò,
    erano perfettamente in asse bicchiere e torta, la colatura del cioccolato l'ho fatta a partire dal centro, quindi ancora in equilibrio, al momento di spalmare con la spatola i bordi... me la sono vista "pietre pietre" equilibrio instabile era ahahahah
    *
    baciuzzi
    cla

    Valina,
    assai :D
    *
    cla

    Mamà,
    ahahahahah
    ah gli scarrafoni...
    ***
    baciuzzi loVVosi
    tua cla

    lenny bedda,
    assolutamente si!
    ;)
    *
    cla

    Rosetta,
    ciao e benvenuta, ti ringrazio
    ciao
    Cla

    Giusy,
    tu che trovi sempre una parola? una gentile, una affettuosa, una autoritaria, una spiritosa...tu senza parole? naaaaaaaaa!
    ****
    tivvibi
    *
    cla

    Cummareddamia,
    si lunghissimo lavoro e immensa soddisfazione, i mozziconi non si contano ahahahah, soprattutto i ritagli della torta ce li siamo mangiati subitissimo così abbiamo "tastato" subito la riuscita ahahahah
    ***
    baciuzzi
    cla

    Deborah,
    curioso il nome del tuo blog, mi ricorda una frase che da bambina dicevo a mia mamma "i piselli hanno sapore di verde"...
    ahahahahah allora non sono una visionaria che associa i colori anche ad i sapori ahahaha
    ti ringrazio molto a presto
    cla

    dauly,
    copia assolutamente la ricetta ahahahah baciuzzi
    *
    cla

    terry,
    fettina? ti mando un pony express ;)
    *
    cla

    rosypasticciona,
    il patriottismo è altissimo ma la tortazza monarchica ci sta benissimo no? :)
    ho mangiato le parti ritagliate uno sballo :D
    *****
    baciuzzi
    cla

    RispondiElimina
  16. Sonia,
    mi facisti moriri ahahahah
    credo che basti tutto sommato ahahah
    *
    grazie
    cla

    RispondiElimina
  17. La mia ammirazione verso di te è sconfinata...La pazienza di realizzare questi CAPOLAVORInon è da tutti.Ma, soprattutto riuscire a trovare la perfezione.
    Cla, sei grandeeeeeeeeeeeeeee
    Bacioneeee

    RispondiElimina
  18. no dico mica pizza e fichi qui:D

    RispondiElimina
  19. ma sei veramente uno spettacolo! è meravigliosa, narrata da te sembra anche facile.. fa venire pititto! ;) un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. Ciao carissima! buona questa torta: non troppo cioccolatosa..ma golosa! sei stata bravissima!
    e poi se è tutta italiana...come non assagggiarla??!
    un bacione

    RispondiElimina
  21. wow wow wow che goduria questa torta!!veramente bellissima!!baci imma

    RispondiElimina
  22. mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm

    Se già io e GG si pensava di replicare il viaggio del Gattimonio in tessa di Sicilia solo (solo???) per quanto bella è..... per quanto ci abbiamo mangiato bene..... per i posti ancora da vedere e per la bella gente che abbiamo trovato....
    ADESSO credo di avere un motivo in più.....
    uuuuuu santamammadeifelini, quella torta è una goduria!
    Mandiamone una fettina-ina-ina a quelli che vogliono dividere l'Italia a pezzetti e facciamogli una bella pernacchia!

    nasinasi patriotti

    RispondiElimina
  23. dolce sarettamia,
    tu si che sei una fonte infinita per la mia autostima ahahahah
    sei adorabile duciazza mia *
    grazie
    cla

    Genny G.
    ahahahahah no certo ahahahahah
    ***
    cla

    Benedetta,
    troppo gentile sei :D
    il pititto lo fa venire eccome non la posso taliare ahahahah
    comunque è facile ;)
    * cla

    Gemelle,
    grazie molte :D
    *
    cla

    Imma,
    grazie bella *
    cla

    miciapallina,
    splendido motivo in più miciazza :D
    *
    miao
    cla

    RispondiElimina
  24. ti chiedo:- ma, queste fantasiche toTTE che fai...poi te mangi pure? ed in quanti giorni? Sei troppo brava! se fossi qui....mi piacerebbe aprire una piccola trattoria con te! che ne pensi? trasloghi?
    Red

    RispondiElimina
  25. red,
    le fantastiche toTTe le preparo in genere per il sabato libero dalla dieta...e ovviamente ne mangio almeno una fetta che mi azzera matematicamente i sacrifici fatti durante tutta la settimana aaaarghhhhh me misera me tapina!
    traslocare? troppo faticoso è 'na vita che giru e firriu ahahahah mi stancai
    *
    cla

    RispondiElimina
  26. No che non si offende nessuno, almeno io parru pi 'mmia! non mi offendo, anzi mi accomodo e virtualmente (sigh) ne mangio una fetta!

    RispondiElimina
  27. Assolutamente meravigliosa, coi suoi arzigogoli un po' roccoccò :* brava fosti :) e bellissimo anche il collage, molto suggestivo!! Io sarei una schiappa a fare sta torta...non tengo pazienza :D

    RispondiElimina
  28. Patrizia ciao,
    da palerMmo anche tu? parramo 'i stissi, 'nne capemu ahahahah
    prego accomodati pure ;) anzi così mi dici se ci sumigghia ;)
    cla

    Alessiuccia bedda,
    non ti credo tu alle sfide non volti le spalle le affronti, figuriamoci con questa torticella qua...quisquilie
    baciuzzi loVVosi
    *
    cla

    RispondiElimina
  29. E tu ce l'ha presenti cosi' con il cioccolato che cola ovunque e i nostri occhi luccicanti che non sanno se devono addentare lo schermo? Grazie infinite per la ricetta, penso che dopo una fetta cosi' si sta' tranquilli e felici per una settimana :-)
    Baciuzz fort forti

    RispondiElimina
  30. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  31. scusa avevo sbagliato..!! ero convinta di quel tuo nome invece poi mi son chiesta da dove derivasse quella mia convinzione e prima di far figure ho evitato!! ma da dove mi è venuto il nome elga!?? sì che ne conosco solo una tra l'altro eh! oh mado'.. la mia insonnia inizia a fare brutti scherzi -_-

    Comunque volevo dire. complimenti per la torta :D

    RispondiElimina
  32. dada, si almeno una settimana si sta tranquilli in pace col mondo ahahahah ;)
    ***
    baciuzzi cioccolattosi
    *
    Cla

    FiOrdivanilla,
    nessun problema figurati, se Elga è la stessa Elga che conosco io non posso che essere lusingata
    grazie per i tuoi complimenti per la torta ma mi dispiace assaissimo per la tua insonnia
    ***
    cla

    RispondiElimina