domenica 17 novembre 2013

il mio albero dà solo buoni frutti

lo dicevo qualche mese fa, quando il gattino Felix si è mollemente adagiato tra i rami dell'ulivo, che il mio alberello dà solo buoni frutti, sia quelli edibili che quelli non. Quest'adorabile gattino mi guardava dall'alto mentre lo cercavo invano, iddu mi talìava senza mancu fari miao
Ogni anno i suoi rami mi regalano delle olive, mica tante eh? Non opero potature per la produzione ma per la bellezza della sua chioma, adoro il grigio verde del suo fogliame, il cangiante dei suoi colori quando tira una passata di vento, quannu c'è il sole o quannu il cielo è nivuru con nuvolazze carriche di pioggia. E' un albero vibrante di emozioni, magico e longevo. (Aggiorno il post solo dopo un'ora dalla pubblicazione perché il commento di Rosalinda mi ha fatto addunare che ho omesso un piccolo, ma non trascurabile, dettaglio. Nell'immaginario collettivo l'ulivo corrisponde a un albero immenso, vecchio e nodoso, con rami che si spingono tra l'orizzonte e il cielo, un ulivo Saraceno, secolare...ecco il mio è nico, ha appena 18 anni, tronco nodoso, rami verso l'orizzonte, verso il cielo, tutto uguale uguale solo che è nicareddu.)
L'anno scorso fu annata carrica 'st'annu invece ne fici picca e nenti ma io non mi arrendo le raccolgo, le lavo e le lavoro per mangiarle con una carrettata di soddisfazione.
Olive in salamoia
per un kg di olive 
300 g di sale
2 litri d'acqua
lavate le olive e immergetele in una mistura di sale e acqua per almeno 12 giorni. Trascorso questo tempo, sciacquatele e ponetele in una terrina piena d'acqua fresca che cambierete ogni giorno per quattro giorni. Potete mangiarle così oppure condirle come ho fatto io.
per 150 g di olive in salamoia
uno spicchio d'aglio
un mazzetto di prezzemolo
una costa di sedano 
semi di finocchio
olio extra vergine d'oliva nuovo
schiacciate le olive con delicatezza, dentro il mortaio. Trasferitele in una ciotola con l'aglio tritato fine, il sedano tagliato a rondelle, il prezzemolo tritato, i semi di finocchio e l'olio, abbondante, pepate, mescolate e ponete dentro un barattolo almeno 12 ore prima di servirle.

22 commenti:

  1. Risposte
    1. grazie Arianna, ma io hosolo lavorato il frutto, qualche passaggio pacinziusu e qualche erba aromatica.
      :*
      Cla

      Elimina
  2. Oh! Che meraviglia! Quanto mi piacciono le olive in salamoia. Goduria allo stato puro.
    Immagino il tuo maestoso albero davanti alla tua bellissima casa siciliana ricordando quelle dei miei nonni. Ah, quanto mi manca la campagna con i suoi rilassanti colori. Roma, per quanto possa essere bella, non è la città che fa per me. Chissà che un giorno avrò anch'io un bellissimo albero di ulivo davanti alla mia casetta.
    A presto.
    Rosalinda :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh Rosalinda, il mio è un alberello, non un albero maestoso, l'ho piantato io, ha solo 18 anni :) però è un grande vanto per me, in effetti da come ne parlo pare un olivo Saraceno adesso che mi hai scritto questa cosa aggiungo qualcosa al post.
      sono sicura che anche tu avrai un bell'ulivo grande davanti alla tua desiderata casetta :*
      grazie bedda
      un baciuzzo grande
      Cla

      Elimina
  3. Maestoso o nicareddu sempre bellissimo sarà! ;). Ne sono sicura.
    Non importa quanto sia grande ma quante meravigliose sensazioni possa provocare in te e la tua famiglia!
    È un onore essere stata citata da te. :).
    Ed è importante dare a Cesare quel che è di Cesare. Un piccolo albero ma di grandi emozioni.
    Mi piace ancora di più!
    Grazie per le tue bellissime parole.
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella mia, sei troppo gentile, un onore è per me avere spunti, suggerimenti e dialoghi con qualcuno interessato a ciò che scrivo; il bello di questi nostri diari, in definitiva, è condividere emozioni, non solo ricette. E' uno scambio che va al di là del "che buono,che bello, di che sa?"
      :*
      grazie di cuore
      Cla

      Elimina
  4. Uhhhh!!! Siamo giusto all'ora dell'aperitivo e le olive cunzate ci starebbero così bene! :-)
    Che bella la foto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena,per fortuna siamo allineate c'è qualcuno che porta il dolce e quella sei tu! ahahahahah
      :***
      grazie gioia
      Cla

      Elimina
  5. ... e va bene : il tuo albero è speciale... come la sua padrona dopotutto! Però una cosa tenia a sottolineare... anche io fui gattara e anche io ebbi un albero di ulivo nel mio giardino.... buona settimana a te splendida signora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah, serena mi fai sballare :* grazie gioia sei un tesoro
      :*
      Cla

      Elimina
  6. Che spettacolo di foto e poi quel musetto che carinoooo.
    Ciao bedda ;-)

    RispondiElimina
  7. L'anno prossimo mi faccio tenere da parte un po' di olive da mamma (a Rimini i miei hanno un po' di ulivi), giuro e poi le faccio in salamoia alla tua maniera, m'hai fatto venire una voglia!
    Baci
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  8. Acabei de conhecer o seu blog,achei maravilhoso.Visite-me:http://algodaotaodoce.blogspot.com.br/
    Siga-me e pegue o meu selinho!!!

    Obrigada.

    Beijos Marie.

    RispondiElimina
  9. non so se sono più belle le ricette o le cosine con cui conzi le tue tavole. adoro
    ma tutte 'ste strucchiule dove le tieni? hai armadi stipati di piatti, posate, vasi e barattoli?
    (invidia pura, la mia)
    ciao poetessa :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Germanaaaaaa, non puoi immaginare quello che ho e come le ho stivateeeee
      grazie coriceddo
      love
      Cla

      Elimina
  10. mai fatte così, copio la ricetta, voglio provarci!

    RispondiElimina
  11. Ciao , la tua ricetta mi fa venire voglia di farlo , ma è così che molte persone ? Grazie buon pomeriggio .

    RispondiElimina