mercoledì 7 maggio 2014

Et voilà

Ah, santa donna quella che s'inventò per sbaglio questa torta. Certo quella originale di mele era, però da quell'errore ottocentesco s'aprì un mondo di variazioni sul tema, quindi grazie assai a una delle due sorelle Tatin, quella che stava in cucina, Stephanie s'intende, idda và! Quella che, per i pensieri che le frullavano in testa, infornò la crostata con solo la frutta caramellata senza la brisée sotto, si vutò e s'accorse che sul piano di lavoro c'era l'impasto ancora da stendere. "Uddiu, e ora che faccio?", avrà pensato tra sé e sé. Me l'immmagino mischinedda mentre Carolina era in sala a rabbonire i cacciatori che s'aspettavano il dolce. Idda nenti fici? Tirò fuori la teglia e ci stese l'impasto sulla frutta e poi, dopo la cottura, girò il dolce sottosopra...se ne accorse qualcuno che fu un errore secondo voi? Io credo di no, avranno detto: cara Stephanie, sei un genio! 
Questa variazione sul tema Tatin, avrei dovuto prepararla in negozio da Stahlhouse a Reggio Calabria sabato scorso, ma non ci fu il tempo, lascio la ricetta per tutti gli amici che vorranno prepararla e che si sono entusiasmati con la classica Tatin di mele.
Tarte Tatin di mango e croccante pasta sfoglia
2 mango grossi, maturi ma sodi
100 g di zucchero semolato
30 g di burro
un rotolo di pasta sfoglia rotondo
nella pentola per la Tatin caramellate lo zucchero con un paio di cucchiai d'acqua, roteando la pentola sul fuoco; usate tranquillamente i manici senza paura di scottarvi perché sono atermici, almeno sulla fiamma del fornello, usate dei guanti quando la tirate fuori dal forno ;)
fuori dal fuoco aggiungete il burro e mescolate per amalgamare. Disponete le fette di mango precedentemente sbucciato e affettato, possibilmente a raggiara, coprite con il disco di sfoglia e infornate in forno caldo a 180°C per circa mezz'ora o fino a quando la sfoglia sarà dorata. Tirate fuori dal forno e attendete 5 minuti, affinché si raffreddi leggermente. Coprite con il piatto da portata, a corredo della pentola, e rovesciate la torta con un colpo secco e deciso, et voilà!


18 commenti:

  1. Meno male che idda ci pensò a sbagliare.... :D Mi piace la versione con il mango, bravissima sei!! Un bascione!

    RispondiElimina
  2. Che spettacolo la tatin.-.. la tua versione poi è divina!
    Grande sei!

    RispondiElimina
  3. Che chic la tatin al mango! Ci piace! un bacione
    simo

    RispondiElimina
  4. Tutti questi errori geniali possono succedere solo in cucina!
    Che buona così al mango ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è verissimooooo
      ahahahah
      grazie Arianna
      :*
      Cla

      Elimina
  5. Al mango??! Ma mille punti per te, Claudia! Io a dir la verità non ho ancora mai provato nemmeno la classica di mele, ma questa me la farebbe ignorare tranquillamente! I looove mango :D

    RispondiElimina
  6. Al mango!!!!! :O
    Che bellezza e che originale! Bravissima cla! sei sempre un passo avanti!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ragazze ma non l'ho inventata io ;)
      Cla

      Elimina
  7. originale e bellissima, Claudia questa è una gran ricetta ! Buon fine settimana, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara,
      un sereno fine settimana anche a te :*
      Cla

      Elimina
  8. mica la sapevo la storia! grazie bedda mia...la torta squisiterrima è! baciiiii

    RispondiElimina