domenica 8 giugno 2014

Il Maestro e io

Andrea Camilleri, Antonio Sellerio e io, in secondo piano
foto desunta da Repubblica Palermo

MIZZICA! Ancora non ci credo, guardo e riguardo le foto, penso alla conferenza stampa e continuo a non credere ai miei occhi e alle mie orecchie; io ho conosciuto Andrea Camilleri. Per me è un sogno che si avvera. Non avrei mai e poi mai immaginato di incontrarlo di pirsona pirsonalmente. Eppure così fu!
Un grande grazie lo devo dire a Mauro Buscemi, direttore del mio giornale, Sicily Present, il quale mi ha mandato in missione alla conferenza stampa, alla Casa Editrice Sellerio, per seguire l'evento memorabile; la presentazione a "Una marina di libri" del nuovo romanzo, "La piramide di fango" del Sommo Maestro Camilleri.  
Estasiata, ripercorro quei minuti in sua compagnia, scopro una montagna di cose che non conoscevo, vi cuntu chista macari a vui; "Il cane di terracotta" è il secondo romanzo che vede il commissario Montalbano alle prese con qualche ammazzatina vigatese, il libro contiene più pagine rispetto agli altri della serie perché, il Maestro, pinsava di conchiudere tra quelle pagine le gesta del commissario, raccontando e allungando la storia con qualche dettaglio in più, invece la storia, in un vidìri e svidiri, si prolungò assà. 
Poi nnì lassò un consiglio dedicato ai giovani scrittori , una parola sola: leggere, leggere, leggere, leggere, ripetuto ben quattru voti. "Arriverà un momento in cui t'innamorerai di un libro e del suo scrittore, a  quel punto prova a riscrivere il primo capitolo..."
Io, il mio scrittore preferito, 'u truvai, continuo a leggere però.
il Maestro durante la conferenza stampa

Libreria, Casa Editrice Sellerio

 Foto della foto

Lampada a sospensione (geniale) camilleriana

Lampada a sospensione, particolare

Lampada a sospensione, particolare

Lampada a sospensione, particolare

 Andrea Camilleri

Libri, Casa Editrice Sellerio


Dettagli

" Una marina di libri"
Edizioni People&Humanities
Segnalibri, Sicily Present

14 commenti:

  1. piccole, grandi, sorprendenti gioie da Foodblogger!

    RispondiElimina
  2. e brava la bedda Claudia! bellissimo incontro! bacioni

    RispondiElimina
  3. "Il Maestro e Claudia", altro che "Il Maestro e Margherita"!!
    che bella esperienza!! Uno dei (pochissimi) grandi del nostro tempo!

    RispondiElimina
  4. Moltissimi. ..io per prima... avrebbero voluto essere al posto tuo! Che bella occasione. ..Domanda: ora che sei tutta una cosa con il Maestro ci potresti spiare quando e dove viene nel continente? Modena per esempio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahah! Angela, ancora non ho la sua agenda ma se dovessi scoprirlo te lo comunicherò
      :)
      grazie
      Cla

      Elimina
  5. all'inizio avevo qualche difficoltà a capire tutte le parole poi è andata meglio,è il mio scrittore italiano preferito, buona settimana Cla, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara!
      Se hai bisogno di una traduzione chiedi pure eh?
      ahahahahah
      *
      Cla

      Elimina
  6. Sappi che ti invidio immensamente!!! Io adoro il maestro.. la mia libreria ha un angolo dedicata a lui!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e lo so, un po' di invidia l'ho catturata ahahahahah
      grazie molte Gioia!
      Cla

      Elimina