domenica 27 aprile 2008

Caponata di melanzane


La caponatina, anche questo piatto potrebbe stare benissimo tra quelli "della consolazione", uno sfiziceddu di gola in agrodolce che piace a molti. La caponata di melanzane è un piatto fritto, ah! ma che meraviglia... c'è tanto di quel fritto che il suchetto oleoso che si forma è impossibile non 'nzupparlo col pane e poi è uno dei piatti preferiti del commissario Montalbano.
Ingredienti per 6 cristiani:
6 melanzane medie
1 cuore di sedano con le foglie
100 g di olive verdi snocciolate
20 g di capperi dissalati
350 g di passata di pomodoro
90 g di aceto di vino bianco
10 g di zucchero
una manciata di foglie di basilico
4 cipolle di Tropea
olio extra vergine d'oliva

Lavate le melanzane, eliminate il picciolo e parte della buccia, tagliatele a dadini e lasciatele per un'ora in un colapasta, cosparse di sale a perdere l'acqua di vegetazione.
Sciacquatele, asciugatele e friggetele in abbondante olio caldo. Quando saranno dorate, sgocciolatele e ponetele su carta da cucina.
In una larga padella soffriggete in un fondo d'olio, il sedano a pezzetti e la cipolla affettata a rondelle per circa 15 minuti, le verdure dovranno essere appassite; aggiungete la salsa, le foglie di basilico, le olive affettate e i capperi dissalati, aggiustate di sale se necessario, pepate e cuocete per una decina di minuti su fiamma moderata. Versate quindi l'aceto e lo zucchero; mescolate e fate parzialmente evaporare . Unite le melanzane al sugo, mescolate, fate insaporire qualche minuto e spegnete il fuoco. Mangiatela a temperatura ambiente, potete anche conservarla in barattoli, una volta in frigo si mantiene per qualche giorno. Io l'adoro tirata fuori dal frico e mangiata con una bella scanata di pane


Nelle diverse preparazioni alcuni usano passolina (uva passa) e pinoli, oppure dei pistacchi. Mi è capitato di aggiungere un cucchiaio di uva passa ammollata preventivamente in acqua tiepida e strizzata e 30 g di pinoli, aggiunti insieme con la passata di pomodoro, peccato però che al mio sposo la variante non è piaciuta. Lui un tipo all'antica è! La ricetta originale voleva, nessun upgrade. Ma non è una critica no, no, dice che lo fa per migliorare il piatto.

18 commenti:

  1. in una sola parola sublime..
    adoro il sapore del sedano, il sapore delle olive snocciolate, per non parlare del sughetto...
    mmmmm

    RispondiElimina
  2. Considerato che mi stò collegando all'una di notte inoltrata ... e ho un certo languore ... qual'è la cosa più sbagliata da fare ????
    ENTRARE NEL TUO BLOG !!!! ahahahahahah
    Diciamo che il languore si è tramutato in una voraggine addominale !!!

    Comincia a pensare alla ricetta della settimana ... ho rievuto complimenti per le tua ricetta anche in privato, da amici non blogger, che comunque passano a leggermi

    Ciao Claudia

    RispondiElimina
  3. Si conserva per quanto??
    Siiiiiii prova a farlo a casa mia..ahahah!
    Buon inzio settimana ;-)

    RispondiElimina
  4. Claudi, scusa,
    ma io vengo qui sperando di lavarmi la coscienza con buoni propositi dietetici e trovo tre post da finire dritti dritti nel girone dei golosi.... :)

    Cmq e' la volta che faccio la caponata!

    PS: per l'ultimo commento che ti ho scritto...non mi e' successo niente, scusami, solo che quasi ogni volta che uso il forno, vuoi per la fretta, vuoi per la sbadataggine, rimangono segni visibili su mani e braccia! :P

    RispondiElimina
  5. OHHHH.. che meraviglia delle meraviglie! Mi hai fatto sorridere il cuore con sto piatto... Nonna, quand'era in forma la preparava spesso ed io non riuscivo a fare a meno di mangiarne ancor prima di sedermi a tavola...
    Grazie per avermi ricordato il sapore ed il profumo di questo piatto, anche 1 pò mio!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  6. ma....sbav!
    un'altra cosa per cui ucciderei. ...

    A Clà!! metterò il filtro "antisbavo" al tuo blog, che devo fà :D

    altro che dieta....me la mangerei a cucchiaiate e colpi di pane!

    buona settimana :)

    RispondiElimina
  7. Silviotta,
    mmmh ma che te lo dico aFFare? da morì
    ;)
    :*

    Miky,
    ahahahah, mi fai ridere di cuore, mi fa piacere che queste pagine ti aprano l'appetito, ma bisogna avere a portata di mano un pezzo di pane e qualcosa da mettere sotto i denti
    Spero di realizzare una cosina sfiziosella in questi giorni per il tuo blog, sono contenta!
    ciao
    cla

    Lory,
    ovvio, non si conserva ahahaha
    ;)
    ne ho fatto un po' in più per questo motivo ahahah
    bacetti
    cla

    Ciboulette,
    mi spiace, ma oltre alle mie ricettine dietetiche ho 2 bocche fameliche in casa che vogliono mangiare cosine sfizioselle
    ahahah, io non faccio altro che mettere in pratuca le richieste della famiGGhia!
    :*
    quanto al forno stai attenta, per noi che dobbiamo fare le modelle sono antiestetici quei segnacci sulle mani e sulle braccia
    ;)
    bacetti
    Cla

    Sere,
    felice sono di questo
    :*

    Arietta
    scusami, lo so non sto facendo nulla per te, ma a giorni posterò una cosina solo per noi dietafissate
    :*

    RispondiElimina
  8. Un piatto pieno di Sicilia!! Questo si e' tra i miei preferiti!
    Un bacione Cla'
    daniela

    RispondiElimina
  9. Potrei morire x la caponata!!!
    Fosse x me mi trasferirei in Sicilia!
    Grazie per tutte le delizie che proponi!
    Un bacione
    saretta :D

    RispondiElimina
  10. Hai ragioe Cla, impossibile non inzupparci il pane! A me piace moltissimo ma con i pistacchi non l ho mai provata..Baci, Elga

    RispondiElimina
  11. Behhh ...io ieri notte non ridevo affatto ... ho dovuto attaccare la confezione di crakers ... hahahahah


    Ma nel frattempo che prepari qualcosa di nuovo ...pubblichiamo una delle vecchie ??

    Ciao Claudia
    Miky

    RispondiElimina
  12. Daniela,
    siculo è! ahahah
    bacetti oleosi
    :)
    Cla

    Saretta,
    non morire ti prego ;)
    trasferisciti
    :)
    grazie a te per lìaffezione
    bacetti
    Cla

    Elga,
    per colpa di quell'olietto li questo fine settimana non ho perso un etto anzi l'ho preso ahahaha
    nemmeno io l'ho mai provata con i pistacchi che dici ce provo?
    :*

    Miky,
    arghhhh
    Behhh ...io ieri notte non ridevo affatto ... ho dovuto attaccare la confezione di crakers ... hahahahah
    io ho preparato qualcosa di nuovo se aspetti questo pomeriggio pubblico
    se no si fa 2 ricettequesta settimana
    decidi tu
    :*
    Cla

    RispondiElimina
  13. Bella questa caponata, io ne avevo postata una tempo fa con l'aggiunta delle seppie al vapore e l'olio al basilico. voglio provare la tua.

    RispondiElimina
  14. Max, benvenuto,
    allora mi sa che devo provare la tua versione ;)
    così allargo i miei orizzonti
    grazie
    ciao
    :)

    RispondiElimina
  15. bisogna che la imparo a fare, l'ho mangiata solo una volta in un ristorante a milano e non l'ho dimnticata

    RispondiElimina
  16. Gu,
    per te nulla è impossibile, necessita solo un po di pazienza, ma si sa che in cucina bisogna fare le cose con calma no?
    fammi sapere se ti è piaciuta e se riscontra il tuo ricordo
    bacetti
    Cla

    RispondiElimina
  17. Non c'è niente da fare. Noi siciliani la caponata ce l'abbiamo nei geni. E non ci sono diete che tengano! A casa mia dovremmo essere tutti a dieta, ma.....hai notato il condizionale? Una bella caponata ogni tanto....si DEVE fare! Io fino a due anni fa la mangiavo volentierissimo, ma non la cucinavo mai perché c'era quella di mia suocera: insuperabile! Inutile competere! Adesso che non c'è più mia suocera la preparo e mio marito mi ha detto che la mia è all'altezza di quella di sua madre. La cosa ha dell'incredibile!!!!! Quindi persevero!
    Bacioni,
    Rosa
    PS: piccola differenza fra la ricetta di mia suocera e la tua: lei sbollentava il sedano prima di soffriggerlo con la cipolla, visto che i tempi di cottura dei due ortaggi è diverso.

    RispondiElimina
  18. grazie Rosa per questo tuo commento, hai ragione la caponata dobbiamo farla ogni piè sospinto, è più forte di noi.
    Sono sicura che la tua sarà da dieci e lode
    *
    Cla

    RispondiElimina