martedì 22 febbraio 2011

non abbiate fretta

perchè per preparare un piatto del genere dovete avere tempo a disposizione, calma e tranquillità, se no, cambiate ricetta ahahahah
dovete cominciare il giorno prima con un esercizio facilissimo: mettere a bagno i ceci ;) ne ho messo a bagno 250 perchè metà mi servivano per un'altra preparazione, ma ne bastano appunto, la metà.
La mattina dopo, di buon'ora, seguite le indicazioni della mia amica Lia ;)
io che fretta non ne ho, ho preso la mia pentola de coccio...della serie cotti piano, piano.
Tritate una cipolla rossa, un mazzetto di prezzemolo, una carota, unite mezzo cucchiaino di concentrato di pomodoro, i ceci sciacquati, coprite con 1 lt di acqua, mettete 2 dadi per brodo e fate andare per un'ora e mezza da quando comincia il bollore.
 
Mezze maniche affumicate con ceci e carciofi 
per 4 persone:
300 g di mezze maniche rigate
100 g di pesce spada affumicato
una costa di sedano
1 carota
130 g di ceci lessati
2 cucchiai di polpa di pomodoro
1 mazzetto di finocchietto selvatico
50 ml di brandy
3 carciofi
un limone
4 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
Pulite i carciofi, eliminando le foglie più dure, le punte e il fieno, metteteli già affettati a bagno in acqua acidulata con il succo di un limone; realizzate un battuto con il sedano, la cipolla e la carota, scaldate l'olio in una padella e fate stufare le verdure, aggiungete i carciofi sgocciolati, 2 mestoli di brodo di cottura dei ceci e fate cuocere per 5 minuti con il coperchio, trascorso il tempo toglietelo, alzate la fiamma e fate cuocere facendo evaporare il brodo. Unite il pesce spada tagliato a piccoli pezzi, sfumate con il brandy e fate evaporare, unite la polpa di pomodoro, i ceci e cuocete per cinque minuti ancora. Lessate il finocchietto dopo averlo lavato, in abbondante acqua salata, scolatelo, tagliuzzatelo e amalgamatelo al condimento. Aggiustate di sale se fosse necessario e pepate. Cuocete la pasta nell'acqua di cottura del finocchietto, scolatela, ripassatela in padella con il condimento e servite.

31 commenti:

  1. diviniiiii ....li ho mangiati ieri i ceci e presto posto anche io una ricettina golosa ...
    bacioni lalla

    RispondiElimina
  2. Wow che piatto!!! Alle preparazioni lunghe siamo abituati, ieri abbiamo mangiato una zuppa di fagioli e lenticchie e usando i legumi secchi abbiamo lasciato in ammollo per tutta la notte, quindi quello non ci spaventa, semmai stiamo provando il contrario davanti alle foto del piatto. E' un invito, anzi proprio un richiamo per noi e poi solo il profumo del finocchietto selvatico, sapessi che mi fa! Peccato che la mia pianta (che fino a settembre era splendida e rigogliosa) adesso è ancora in letargo, tutta ammosciata com'è. Spero si riprenda, sennò devo cercarne un'altra in primavera, ma preferirei rimanere fedele alla mia.
    Baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. ma è possibile che mi fai venire le voglie?
    io ci proverò a farlo, ma ovviamente con la mia variante ( ceci in pentola a pressione) e niente pesce!
    solo ceci, finocchietto e forse forse ci aggiungo un po di funghi? o meglio dello speck tagliato a dadini? come si sposa? oppure un altra idea , niente carne, funghi e mandorle!
    deciso, ti faccio sapere...
    PS sto abbondonando la mia super seguita polpadarancia

    RispondiElimina
  4. Che capolavoro Cla!La le foglie del carciofo..io le metto a bollire per la tisana ;)

    RispondiElimina
  5. Lalla,
    :D
    sono troppo buoni***
    baciuzzi
    cla

    Luca and Sabrina,
    io adoro stare in cucina, e quando ci devo stare assai felice sono ;) mi piace seguire le cose per benino, spero che il vostro finocchietto si riprenda, so che la coltivazione in vaso ha bisogno di attenzioni grazie infinite :*
    tantissimi baciuzzi
    cla

    cugina,
    azz mio "nipote" come deve venire con le chiazze ai ceci, carciofi e finocchietto? ahahahaha
    lo sai che la prima stesura era con lo speck quindi lanciati con la variante anche mandorle bene ci stanno :*
    piesse, la tua super seguita polpadarancia vuole attenzioni come vedi un lavoro è!
    ***
    tua cla

    Saretta,
    ^-^
    grazie bedda in effetti contenta sono!
    vedi? l'avevo letto da te ;) evvai con le tisane *
    cla

    RispondiElimina
  6. una ricetta buonissima gli ingredienti son di gran gusto e solo a veder le foto... ^_^

    RispondiElimina
  7. Deve essere un piatto saporitissimo ma stavolta passo,qui al nord niente finocchietto (che già trovare un finocchio decente é un'impresa) e niente pescespada...come dire che mi consolo con pasta e ceci!

    RispondiElimina
  8. Erica,
    devo dire di si! ghghghghghgh!
    buonissima era *
    grazie
    cla

    Cristina,
    il pescespada era affumicato di quello chre trovi già pronto a lunga scadenza. Puoi ovviare con dello speck, prova!
    *
    grazie
    cla

    RispondiElimina
  9. Mi piace immaginare il sapore composito con lo spada i ceci e i carciofi, la ricchezza di questo piatto mi travolge ! Che bellezza, sono pronta, anche ora, a merenda, perchè no ?

    RispondiElimina
  10. un piatto assolutamente unico!!ma come sei riuscita ad abbinare cosi meravigliosamente tutti questi ingredienti?

    RispondiElimina
  11. Mamma che spettacolo! è una meraviglia! Foto stupende! penso che i tuoi commensali si siano deliziati bene bene con questo sughetto prelibato.
    I miei complimenti! Bravissima
    un abbraccio

    RispondiElimina
  12. ho la sensazione che stiamo salendo di livello sempre di più!
    non sono una pastara ma dove c'è finocchietto ci sono anche io e le minestre, anche se asciutte, sono molto gradite al mio palato.
    certo per le polpette precedenti si potrebbe fare fuori pure qualcuno, soprattutto se ne rimane solo una nel piatto, dimenticando l'usanza palermitana di lasciare una cosa e far finta di non volerne più..

    ps. n'avissimo a biriri !
    al primo possibile giorno di sole ??!!

    certo poi mezzo filone di rimacino per acchiappare quel sugo.. mi pare un'ottim a idea per concludere il carboidrato day !

    :**

    badda sì!

    RispondiElimina
  13. Cla mamma e quanto me piace!!!! Non credo di trovare da queste parti il finocchietto (finocchietti quanti ne vuoi) ma mi impegno ugualmente di trovarlo! L'unica cosa difficile sarebbe fotografare il piatto... non si può far attendere tale bontà! W i cocci!
    Baci

    RispondiElimina
  14. Ciao! Sono approdata per caso sul tuo blog... bello questo elogio della lentezza, ottima ricetta slow food, complimenti! A presto!

    RispondiElimina
  15. Figghia mia, si' na' poesia.
    Tomà

    RispondiElimina
  16. miiiiiiiiii, non amo particolarmente i ceci, ma questa ricetta vero sfiziosa è! Mi intriga proprio e penso che la proporrò a tutta la family in una di queste domeniche d'inverno. Complimenti. Ciao Rita

    RispondiElimina
  17. Ancora sto indecisa se sei più brava a fotografare o a cucinare.... ma il fattore ciauro e bava non cambia, mi credi se ti dico che sento il pesce spada in bocca e l'odore di finocchietto?
    baci bedda

    RispondiElimina
  18. Insomma questa pasta è un capolavoro di arte, pazienza e ingredienti sapientemente combinati.
    Per realizzare una ricetta così fidati che il tempo lo troviamo, il piatto è a dir poco invitante pure a quest'ora di sera!
    un bacione

    RispondiElimina
  19. che voglia mi fai venire di cose lente... dell'andare piano...ultimamente corro troppo, dovrei fermarmi e preparare questa deliziosa ricetta...

    baci e notte
    Vero

    RispondiElimina
  20. Mirtilla,
    grazie bedda, non so rispondere alla domanda :D
    *
    cla

    sonia,
    grazie sei davvero gentile :*
    cla

    Valuzza,
    :)
    grazie dolcezza. Quest'usanza palermitana esiste anche a messina, ma poi ma che razza di usanza è? MAH!
    si, si appena nesci lu sulu ni videmu ***
    appunto porta il panuzzo che facciamo festa ahahahah ***
    cla

    Donatella,
    in effetti io l'ho mangiato freddo, ma ne valeva la pena di farvelo (almeno) vedere no?
    ;)
    *
    cla

    sara favilla,
    Ciao! Contenta sono ti ringrazio ;)
    a presto
    cla

    Mamà,
    :*
    ti piaciu?
    ***
    cla

    Rita,
    io infatti domenica a pranzo la feci ;)
    grazie
    *
    cla

    Ginestra,
    ahahahahah maddai mica brava me la "cavicchio"
    ti credo sulla parola ahahahah ***
    baciuzzi puru a tia *
    cla

    lerocherhotel,
    grazie!
    cla

    Manuela e Silvia,
    si lo so voi siete delle tipe toste :D
    grazie un bacione anche a voi
    *
    cla

    Vero,
    ogni tanto bisognerebbe fermarsi e riflettere su quello che ci circonda
    grazie
    buona giornata
    cla

    RispondiElimina
  21. Marilì di GustoShop,
    mi è sfuggito il tuo commento scusami :)
    in effetti la rimangerei anche adesso
    ahahahahah
    baciuzzi
    cla

    RispondiElimina
  22. Come mi piaccioni le ricette come questa...da preparare con calma, coccolare, curare e poi gustare in relax, magari nel weekend, con un bel calice di vino....La copio e ti faccio tanti complimenti per tutto!
    simo

    RispondiElimina
  23. Cara Claudia ho letto tutto da cima a fondo e con calma...ma è un piatto di pasta FAVOLOSO!!!
    ahi superato te stessa!! bravissima!

    RispondiElimina
  24. Ciao ! Piacere di conoscerti! Mi piace molto questo piatto..anche io uso spesso il finocchietto selvatico...
    Mi aggiungo ai tuoi lettori
    Fai un saltino da me quando vuoi!
    A presto !

    RispondiElimina
  25. Con ritardo ma devo necessariamente aggiungermi a tutte le altre blogger per farti tanti ma tanti complimenti........ Baci e buona giornata

    RispondiElimina
  26. E' anche per questo che vorremmo una casetta circondata da tanta (ma anche poca) terra, così potrei piantarci tante di quelle cose! i miei a Rimini ce l'hanno, ma non è comodo per me fare un salto nel loro orto.
    Buona giornata
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  27. Vabbene, vabbene farò tutto con calma..ma il risultato deve essere spettacolare con quel finocchietto! Che piatto Claudia :-) Un abbraccio

    RispondiElimina
  28. Simo,
    :D ti ringrazio molto.
    *
    cla

    Gio,
    :)
    sei gentilissimo, grazie
    *
    cla

    Patrizia,
    benvenuta! il piacere è tutto mio ;)
    ti ringrazio a presto!
    cla

    Paola,
    :D
    grazie infinite bedda ***
    cla

    Luca and Sabrina,
    ahahaha immagino :)
    un baciuzzo
    *
    grazie
    cla

    Edda,
    ;)
    grazie dolcezza grazie infinite ***
    cla

    RispondiElimina
  29. Ciao! Complimenti per il piatto! Volevo chiederti se posso sostituire il pesce spada con altro tipo? Quale? Grazie e buona giornata Anna

    RispondiElimina
  30. Anna,
    ti ringrazio, certamente potresti usare il tonno
    grazie a te buona giornata
    Cla

    RispondiElimina